Il Teatro della Memoria

Subscribe to Il Teatro della Memoria feed Il Teatro della Memoria
Updated: 36 min 4 sec ago

Le foto di “Piano & Friends 2016”

29 November 2016 - 11:03am
Alla Ambrit Rome International School si è svolto il tradizionale recital a favore dell’Orfanotrofio Khasi-Jaintia (India)

Preceduto da un filmato illustrativo dei progetti già completati e quelli in corso di realizzazione presso il  Khasi-Jaintia Orphanage di Shillong (Megalaya, India) – concreto risultato della collaborazione con Ambrit Rome International School – lo scorso Giovedì 24 Novembre si è svolto il tradizionale apppuntamento benefit Piano & Friends che quest’anno ha visto la partecipazione di docenti e di artisti ospiti quali Paige Short Thompson (pianoforte), Damion Wallace (violino), James Varah (violoncello e baritono), Yvonne Fisher (clarinetto), Umberto Vaio (chitarra), Andrea Toschi (fagotto), Fee Hübner (voce e arpa), tutti vivamente applauditi dal pubblico al termine di ogni numero del programma.

 


Categories: Dance

Festa per i 150 anni del Fondo Musicale G. Greggiati

28 November 2016 - 1:40pm
La preziosa collezione di Ostiglia conserva opere a stampa e manoscritti musicali dal XIV al XIX secolo

Figure dal Metodo per Armonica a Mantice di Giuseppe Greggiati

Durante la sua vita – dedicata prima all’insegnamento e al sacerdozio e successivamente all’amministrazione dei beni ricevuti in eredità –  il religioso Giuseppe Greggiati (Ostiglia 1793 – Mantova 1866) mantenne sempre viva una forte passione per la musica che lo portò a scrivere un Metodo per l’Armonica a mantice (manoscritto del 1842) e a raccogliere una vastissima collezione di musica manoscritta e a stampa che alla sua morte passò per testamento al Comune di Ostiglia. Ricchissima la componente dedicata agli strumenti a fiato all’interno di questa raccolta che costituisce un importante punto di riferimento per musicologi e ricercatori, purtroppo accessibile al pubblico solo pochi giorni alla settimana.

Nel Fondo Greggiati sono conservate partiture autografe di Ferdinando Bertoni, di Luigi Gatti e del fratello Giorgio, composizioni di Giuseppe Ferrari, Vincenzo Benatti, Giovanni Battista Merighi, Francesco Comencini, Antonio Facci, Luigi Pellicari, Johann Simon Mayr e altri manoscritti di compositori non mantovani quali Alessandro Rolla e Ferdinando Carulli. Oltre a questi sono presenti partiture inedite di Paisiello e Rossini nonché musica a stampa di Hoffmeister, Cherubini, Lanner, Legnani, Haydn, Rossini, Pleyel, Paer, Mozart, Donizetti, Bach, Händel, Beethoven.

clicca per la locandina dell’evento

Il prossimo Giovedì 8 Dicembre, in occasione dei 150 anni dalla morte di Greggiati, presso la Biblioteca Musicale che conserva il Fondo  è stata organizzata dalle 15 alle 19 una cerimonia con annullo filatelico ed emissione di due cartoline postali timbrate con bollo speciale. Durante l’evento la flautista Morena Mestieri e il pianista Guido Bottura eseguiranno musiche della prima metà dell’Ottocento da partiture del Fondo Greggiati.

Giovedì 8 Dicembre – ore 15-19
Biblioteca musicale Giuseppe Greggiati
Palazzo Foglia – Piazza Cornelio Nepote, 2 – Ostiglia (MN)


Categories: Dance

Alla Ambrit Rome International School “Piano & Friends 2016”

22 November 2016 - 9:43pm

clicca sull’immagine per scaricare la locandina

Recital di beneficenza a favore dell’Orfanotrofio Khasi-Jaintia (India)

Il prossimo Giovedì 24 Novembre si rinnova l’appuntamento benefit sul palco della Ambrit Rome International School, con la partecipazione di docenti e di artisti ospiti quali Paige Short Thompson (pianoforte), Damion Wallace (violino), James Varah (violoncello e baritono), Yvonne Fisher (clarinetto), Umberto Vaio (chitarra), Andrea Toschi (fagotto), Tiffany Herring (soprano), Fee Hübner (voce e arpa).

Le somme raccolte andranno a favore del Khasi-Jaintia Orphanage di Shillong, Meghalaya, una regione nel Nord-Est dell’India dove vive una delle poche società matriarcali ancora esistenti, i Khasi. Il rapido avanzare della «modernità» con le conseguenti aumentate disuguaglianze economiche rende sempre più difficile la situazione dei bambini orfani di questa comunità, dato che spesso il clan non può provvedere ai figli di una sorella deceduta. Nel 2010 è stata inaugurata la Ambrit House dell’Orfanotrofio, eretta grazie al contributo della comunità della scuola romana.

Offerta suggerita: adulti €10,00, ragazzi €5,00 – Giovedì 24 novembre – ore 18:30
Ambrit Rome International School Theatre – Via F. Tajani 50, 00149 Roma


Categories: Dance

Theresia Youth Baroque Orchestra a Cremona, Milano e Torino

21 November 2016 - 10:50am

In programma musiche di J.Ch. Bach, J.M. Kraus e F.J. Haydn  

Theresia Youth Baroque Orchestra (TYBO), l’ensemble giovanile specializzato nell’esecuzione con strumenti storici, presenta con una breve tournée nell’Italia del Nord un’interessante scelta di musiche della seconda metà del Settecento. Il programma di apre con la Sinfonia in sol minore Op. 6 n. 6 e la Sinfonia concertante in Mi maggiore per flauto, due violini, violoncello e orchestra C44 di Johann Christian Bach. Seguirà l’Ouverture in Do maggiore VB40 «Fiskarena» di Joseph Martin Kraus, contemporaneo di Mozart attivo principalmente alla corte di Gustavo III Re di Svezia. Si conclude con la Sinfonia in Do maggiore n.49 Hob.I:48 «Maria Theresia» di Franz Joseph Haydn, un omaggio all’illuminata imperatrice austriaca cui TYBO deve la sua ispirazione.

L’orchestra sarà diretta al violino da Chiara Bianchini; le parti solistiche saranno eseguite da Laura Lovisa (flauto), Agniezska Papierska e Klaudia Matlak (violini) Maria  Misiarz (violoncello). Credits e programma completo sono disponibili nel comunicato stampa.

Date e luoghi:

  • 23 novembre – Salone di Casa Elisa Maria a Cremona – ingresso libero fino a esaurimento posti
  • 24 novembre – sala Puccini del Conservatorio “G. Verdi” di Milano – ingresso libero fino a esaurimento posti. Per informazioni e prenotazioni: tel. 02-72546333, e-mail tybo@theresia-project.eu
  • 25 novembre – Auditorium Vivaldi della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino. Info: contatti@orchestrapolledro.eu

 


Categories: Dance

Gran Ballo in costume 1860 a Roma

16 November 2016 - 10:05am

Al Church Palace Hotel atmosfere ottocentesche con il M° Paolo Di Segni e l’Orchestra da ballo de “Il Teatro della Memoria”

Presso il Church Palace Hotel, situato nella suggestiva cornice del parco della seicentesca Villa Carpegna, un appuntamento con le danze di sala dell’Ottocento dirette da Paolo Di Segni e accompagnate dal vivo dalla Orchestra da ballo de Il Teatro della Memoria, la formazione diretta da Andrea Toschi attiva nella riproposta del repertorio tipico della Salon Orchestra.

In quest’occasione l’ensemble musicale sarà composto da Michele Cianfoni (violino), Paolo Tagliapietra (pianoforte), Yvonne Fisher (clarinetto), Alessandra Scaringella (flauto) e Andrea Toschi (fagotto).

La serata prevede, nelle pause fra le danze, momenti di degustazione della cena preparata dallo chef dell’Hotel e servita al tavolo. E’ necessaria la prenotazione. Il dress code prevede costume 1860 o cravatta bianca.

The Church Palace Hotel, via Aurelia 481 – Roma
Sabato 26 Novembre 2016 – dalle 19,00 alle 24,00
Info e prenotazioni: 366 3041815 – 339 4668087

L’Hotel dispone di parcheggio. Per individuare il percorso di arrivo guarda la mappa qui sotto:


Categories: Dance

Evento inaugurale per l’Associazione “Amici di Auguste Vestris Italia”

15 November 2016 - 2:59pm
Una giornata dedicata al tema La Scuola di ballo italiana tra gesto e tecnica

Per celebrare l’inizio delle sue attività, l’Associazione “Amici di Auguste Vestris Italia” presieduta da Francesca Falcone ha organizzato per il prossimo Sabato 26 Novembre una giornata in collaborazione con il Centro di Danza Mimma Testa e con il concorso della Société Auguste Vestris (Parigi). Filo conduttore il tema La Scuola di ballo italiana tra gesto e tecnica – Una grande tradizione d’espressione teatrale che sarà trattato attraverso lezioni-spettacolo e dimostrazioni aperte al pubblico.

Il programma prevede alle 10:00 il primo incontro Parlare col gesto – La Commedia dell’arte: alle origini della pantomima del balletto tenuto da Claudio Jankowski, regista teatrale e pedagogo, e Betina Marcolin, ex solista del Teatro Reale di Stoccolma ed esperta della pantomima del ’700. Seguirà alle 15:30 Parlare col movimento – Le specificità della tecnica italiana: una ricostruzione “in vivo” di una lezione di danza, tenuta da Anna Razzi, Étoile del Teatro alla Scala e Presidente onorario della Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo di Napoli; al pianoforte: Tania Pallabazzer. Contributo simbolico per la partecipazione a ciascun seminario: euro 10,00.

Sabato 26 novembre 2016 – Centro di Danza Mimma Testa
Via S. Francesco di Sales 14, Roma (zona Trastevere)
Info e prenotazioni: tel. 06 686 9330; cell. 3394686769 – e-mail fra.falcone@alice.it


Categories: Dance

Bando per docente di Liuto a Ginevra

14 November 2016 - 10:43am
La HEM – Genève ha pubblicato il bando di selezione per un posto a tempo parziale

La Haute Ecole de Musique de Genève (HEM) ha pubblicato il bando per selezionare un docente di Liuto (in sostituzione del Prof. Jonathan Rubin). I requisiti per il posto sono:

  • Diploma conseguito presso una istituzione di livello universitario o titolo equivalente;
  • Notorietà a livello internazionale;
  • Esperienza specifica di insegnamento del Liuto;
  • Capacità di integrarsi in progetti collettivi all’interno di una équipe e in un ambiente dinamico;
  • Buona conoscenza del francese (lingua ufficale della HEM);
  • Esercitare e conservare una significativa attività professionale esterna alla Scuola.

Viene inoltre richiesto ai candidati di operare agevolmente con lo strumento così nel repertorio solistico come nella musica da camera e nel continuo.

I compiti previsti per il posto (a tempo parziale fra 35% e 45%) sono:

  • Impartire l’insegnamento della disciplina agli studenti che intendono conseguire un titolo di Bachelor o di Master;
  • Concorrere alle fasi di elaborazione, sviluppo e valutazione dei programmi di studio (contenuti, repertori, obiettivi, metodi, strumenti);
  • Assistere gli studenti nella preparazione dei loro elaborati finali;
  • All’occorrenza, partecipare a progetti di ricerca condotti nel seno dalla HEM.

Il termine per le domande è fissato al 15 gennaio 2017. Informazioni dettagliate sono disponibili nel bando ufficiale.

Info:
pagina web www.hesge.ch/hem
e-mail ana.gandara@hesge.ch


Categories: Dance

AND – Immagini di un pomeriggio in danza

13 November 2016 - 2:18pm
Le foto dell’incontro con Shahar Binyamini, della performance conclusiva della residenza creativa tenuta da Martina La Ragione e di  Train di Simona Migliore e I can not sit sadly by your side di Jiang ChuRui 

Foto di Enza Campana,Claudia Celi, Manuele Giovannelli e Andrea Toschi

Per il comunicato stampa con i credits guarda il precedente post.

 


Categories: Dance

“La Cina al Lido” con gli studenti AND

12 November 2016 - 1:37pm
Domenica 13 Novembre, al Teatro del Lido di Ostia, danze tradizionali cinesi, studi coreografici originali e coreografie di artisti internazionali

Riportiamo qui di seguito il comunicato pubblicato sul sito web dell’AND:

OstiANDanza
In scena “La Cina al Lido”

Domenica 13 novembre al Teatro del Lido di Ostia, alle ore 18, l’Accademia Nazionale di Danza è impegnata con i suoi studenti del Corso di Coreografia al progetto OstiANDanza con “La Cina al Lido” regia di Enrica Palmieri, coreografie di Serge Aimé Coulibaly, Stian Danielsen, Lu Zhen, Churui Jian. Interpreti Yu Haoping, Tan Lun Yu, Xie Jingi, Li Shuangua, Zhang Si Qi, Sun Wei, Giusy Quattrone, Annarita Fadda, Alessandra Venuti, Silvia Legato, Delfina Stella, Silvia Bologna. Musiche di Ali Farka Touré, Aka Moon e autori vari.

In scena danze tradizionali, studi coreografici originali e coreografie di artisti internazionali. Danzatori cinesi perfezionatisi presso la Scuola di Coreografia dell’AND assieme a colleghi italiani, in un dialogo a conferma che l’identità è una costruzione continua che ha bisogno dell’altro per esistere.

L’ingresso è gratuito

Roma, 11 novembre 2016

Raffaella Tramontano
Press Office & Communication
mob +39 392 8860966 / 338 8312413
mail raffaella.tramontano@gmail.com

 

Domenica 13 Novembre 2016 – ore 18,00 – ingresso libero
Teatro del Lido – Via delle Sirene, 22 – Lido di Ostia
Guarda la posizione su Google Maps


Categories: Dance

Immagini da “Il Corpo nel Suono 2016” – 2a puntata

11 November 2016 - 11:01am
Un’altra serie di foto del convegno all’Accademia Nazionale di Danza 

Foto di Andrea Toschi – © Il Teatro della Memoria

Dal 28 Ottobre al 1 Novembre 2016 si è svolta a Roma la seconda edizione del convegno internazionale “Il Corpo nel Suono” – realizzato dall’Accademia Nazionale di Danza e curato da Cristiano Grifone – focalizzato sul ruolo del musicista nella danza. Nelle varie giornate i convegnisti giunti da tutto il mondo hanno partecipato a laboratori, lezioni, tavole rotonde e performance con: Marco Ariano (Italia), Erin Brannigan (Australia), Luis M. Carmona Barrio (Spagna), Massimo Carrano (Italia), Laurent Choukroun (Francia), Vinico Colella (Italia), Paolo Demitry (Italia), Federico Di Maio (Italia), Philip Feeney (Gran Bretagna), Alain Franco (Belgio), Kim Helweg (Danimarca), Suzanne Knosp (USA), Karen McIver (Gran Bretagna), Marco Melia (Italia) Ivan Mijačević (Slovenia), Mounir Saeed (Egitto), Antonio Sorgi (Italia), Keith Terry (USA). Hanno collaborato alla realizzazione del progetto: Stefania Brugnolini, Cristina Caponera, Valeria Diana, Silvia Obino, Tania Pallabazzer, Stefano Pirandello, Dino Verga; gli allievi di SSML “San Domenico”, SSML “Gregorio VII”, Accademia di Cinema e Televisione “Griffith”. 

Il comunicato stampa ufficiale è disponibile a questo link. La prima serie di foto è visibile sul post precedente.


Categories: Dance

Doppio appuntamento all’Accademia Nazionale di Danza

10 November 2016 - 8:39pm
Venerdì 11 Novembre al Teatro Ruskaja incontro con Shahar Binyamini e performance conclusiva della residenza creativa tenuta da Martina La Ragione

Riportiamo qui di seguito il comunicato pubblicato stamattina sul sito web dell’AND:

Due grandi eventi all’AND: un incontro con Shahar Beniamini della Batsheva Dance Company e l’ultimo appuntamento di Resid’AND con Martina La Ragione

L’Accademia Nazionale di Danza, attualmente guidata dal Commissario Giulio Vespertini,  ospita venerdì 11 novembre due grandi eventi. Alle 15 un incontro con Shahar Beniamini  performer e coreografo israeliano della Batsheva Dance Company. E alle 19,30,  l’ultimo appuntamento 2016 del progetto Resid’AND con la coreografa Martina La Ragione.

Teatro Ruskaja ore 15

Shahar Beniamini incontrerà gli studenti e i docenti della scuola di Contemporaneo e di Coreografia, ma l’incontro è aperto anche al pubblico. Dopo essere uscito nel 2013 dalla Batsheva Dance Company, tra le più note compagnie israeliane nel mondo, Beniamini è diventato direttore artistico della compagnia Dancer Creat ed oggi lavora in maniera indipendente avendo già al suo attivo produzioni per le compagnie Frontier Dancland di Singapore e per la svedese  D.I.N., nonché installazioni in musei e gallerie in Israele. Inoltre dirige il Gaga Intensive a Tel Aviv,  è assistente di Ohad  Naharin e si dedica a workshop di livello internazionale.

Infine dal 2013 insieme al professor Atan Groos del Weizman Institute di Israele, ha formato un gruppo di ricerca composto da danzatori e studiosi che indaga sulle connessioni tra scienza e movimento.

Teatro Ruskaja ore 19,30

Ultimo appuntamento del progetto Resid’And 2016 che si conclude con la coreografa Martina La Ragione. Un progetto nato con lo scopo di far dialogare l’AND, unica scuola italiana di Alta Formazione, con la danza indipendente, selezionando alcune tra le proposte più interessanti del panorama della danza contemporanea nazionale e internazionale. Un progetto che proseguirà per i prossimi due anni accademici 2016/2017 e 2017/2018 (una commissione è già al lavoro per scegliere i prossimi coreografi).

Martina La Ragione presenterà MODO Studio di follie quotidiane e non, una sua coreografia che vedrà in scena gli allievi del Triennio contemporaneo sez. B. Una performance che nasce dalla necessità di trovare un vocabolario che si avvicini il più possibile ad un mondo interno fortemente segnato da gesti e dalla voglia di comunicare un qualcosa di urgente. Un argomento di grande attualità che verrà dibattuto al termine dell’esibizione. Seconda coreografia TRAIN firmata da Simona Migliore e ambientata in un vagone di un treno, uno spazio fisico e mentale che diviene luogo nel momento in cui si conduce in esso la vita. E I CAN NOT SIT SADLY BY YOUR SIDE di Jiang Churui ispirata ad una poesia di Alda Merini.

Roma, 4 novembre 2016

Teatro Ruskaja – Accademia Nazionale di Danza – Largo Arrigo VII, 5 – Roma 
Venerdì 11 Novembre 2016 – ingresso libero

  • Ore 15: incontro con Shahar Binyamini
  • Ore 19,30: performance conclusiva Resid’AND con Martina la Ragione

Categories: Dance

Immagini da “Il Corpo nel Suono 2016”

8 November 2016 - 3:40pm
Una prima serie di foto del convegno all’Accademia Nazionale di Danza 

Foto di Andrea Toschi – © Il Teatro della Memoria

Dal 28 Ottobre al 1 Novembre 2016 si è svolta a Roma la seconda edizione del convegno internazionale “Il Corpo nel Suono” – realizzato dall’Accademia Nazionale di Danza e curato da Cristiano Grifone – focalizzato sul ruolo del musicista nella danza. Nelle varie giornate i convegnisti giunti da tutto il mondo hanno partecipato a laboratori, lezioni, tavole rotonde e performance con: Marco Ariano (Italia), Erin Brannigan (Australia), Luis M. Carmona Barrio (Spagna), Massimo Carrano (Italia), Laurent Choukroun (Francia), Vinico Colella (Italia), Paolo Demitry (Italia), Federico Di Maio (Italia), Philip Feeney (Gran Bretagna), Alain Franco (Belgio), Kim Helweg (Danimarca), Suzanne Knosp (USA), Karen McIver (Gran Bretagna), Marco Melia (Italia) Ivan Mijačević (Slovenia), Mounir Saeed (Egitto), Antonio Sorgi (Italia), Keith Terry (USA). Hanno collaborato alla realizzazione del progetto: i professori  Stefania Brugnolini, Cristina Caponera, Valeria Diana, Silvia Obino, Tania Pallabazzer, Dino Verga; gli allievi di SSML “San Domenico”, SSML “Gregorio VII”, Accademia di Cinema e Televisione “Griffith”. 

Il comunicato stampa ufficiale è disponibile a questo link. Presto su questo blog altre foto.


Categories: Dance

Anunciado el programa de “El cuerpo en el sonido 2016”

24 October 2016 - 5:18pm
Desde el 28 de Octubre hasta el 1 de Noviembre acudirán al AND huéspedes desde todo el mundo para la segunda edición del convenio sobre el músico en la danza

haz clic sobre la imágen para descargar el cartel

Transmitimos el comunicado oficial de esta importante iniciativa que dirige los reflectores hacia el papel del músico en la danza:

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA

Institución de Alta Formación Coréutica

El Cuerpo en el Sonido 2016 II edicción del Convenio internacional
organizado
por la Academia Nacional de Danza de Roma

Desde el 28 de Octubre hasta el 1 de Noviembre se tendrá en los ambientes de la Academia Nacional de Danza (AND) “El cuerpo en el sonido 2016”, convenio internacional dedicado a las relaciones entre música y danza y al papel del músico como personaje clave de estas relaciones.

La iniciativa, a su segunda edición, tiene el objetivo de hacer manifiestos los dispositivos que rigen la interacción entre sonido y movimiento, a través de un denso calendario de talleres, clases, mesas redondas y performaces que verán involucrados, al lado de músicos de la AND, artistas y profesores que vienen de Londres, Glasgow, París, Bruselas, Colonia, San Francisco, Sydney.

El Convenio, además, representa una importante ocasión para reflexionar, juntos con muchos huéspedes, sobre la condición del músico de la danza y sobre temáticas relacionadas a su formación, comparando las experiencias européas en este ámbito, a partir de aquella de la AND que, ya desde varios años, juntamente al Conservatorio “A. Casella” de L’Aquila, se ocupa de formar la figura del “Maestro colaborador para la danza”.

Siguiendo la experiencia del año pasado, la AND reconfirma la intención de hacer de este evento una ocasión regular de confrontación, crecimiento y valorización de una figura, la del músico en la danza, imprescindible en el contexto coréutico/musical tanto didáctico cuanto profesional.

Info: www.ilcorponelsuono.com
AND, tel. (+39) 0657177710 – mail: up@accademianazionaledanza.it

Roma, 1 de Agosto 2016

El programa prevé talleres, clases, mesas redondas y performances con Marco Ariano (Italia), Erin Brannigan (Australia), Massimo Carrano (Italia), Laurent Choukroun (Francia), Philip Feeney (Gran Bretaña), Alain Franco (Bélgica), Kim Helweg (Dinamarca), Cosmo Intini (Italia) Suzanne Knosp (Estados Unidos), Karen McIver (Gran Bretaña), Marco Melia (Italia) Ivan Mijačević (Eslovenia), Antonio Sorgi (Italia), Keith Terry (Estados Unidos).

Descarga el PDF con el calendario provisional

Las fotos de la edición del 2015 se pueden visualizar a este enlace


Categories: Dance

Riordinando i cassetti dell’estate: altre foto da “L’Humor Bizzarro 2016”

23 October 2016 - 12:14pm
Qualche immagine ancora inedita del workshop di musica antica e danza storica

Nelle foto: le lezioni di danze Regency tenute da Paolo Di Segni, il seminario di Qi Gong tenuto da Angela Paletta e l’ensemble che ha accompagnato le lezioni di danza rinascimentale, presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio, per la XV edizione del workshop di musica antica e danza storica L’Humor Bizzarro. Ancora grazie a tutti per aver condiviso questi bei momenti!


Foto scattate da Andrea Toschi – © Il Teatro della Memoria. 

Programma dei corsi al precedente post


Categories: Dance

Le selezioni per la Youth Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma

18 October 2016 - 11:18am
Secondo anno di attività per la formazione giovanile promossa dalla Fondazione

clicca sull’immagine per guardare il video di presentazione

Istituita dal Dipartimento Didattica e Formazione del Teatro dell’Opera di Roma, la Youth Orchestra – guidata dal Maestro Aldo Ceccato – nel suo primo anno di attività ha realizzato un’intensa attività formativa per i giovani partecipanti, alcuni dei quali si sono esibiti in momenti spettacolari promossi dal Teatro sia a Roma che in altre città del Lazio. Sul sito della Fondazione viene ora annunciata la procedura di selezione per la copertura dei seguenti posti:

  • Violino di spalla (2 posti)
  • Violino di fila (5 posti)
  • Viola di fila (4 posti)al
  • Violoncello (2 posti)
  • Contrabbasso (3 posti)
  • Fagotto (2 posti)
  • Corno (5 posti)
  • Arpa (1 posto)

Possono partecipare alle selezioni giovani di età compresa fra 18 e 28 anni, presentando entro il 2 Novembre 2016 la domanda redatta secondo le indicazioni contenute nel bando ufficiale. È previsto che alcuni dei musicisti della  Youth Orchestra – a cui verrà erogata una borsa di studio – parteciperanno nell’estate 2017 al progetto Opera Camion.

Info: tel. 06 481601 – e-mail: dipartimento.didattica@operaroma.it


Categories: Dance

Le selezioni per l’Orchestra Giovanile Italiana

14 October 2016 - 11:35am

Prevista la partecipazione dei corsisti a concerti con prestigiosi direttori

Fino al 27 Ottobre prossimo è possibile presentare la domanda di ammissione al Corso di Qualificazione Professionale per Orchestra – Orchestra Giovanile Italiana organizzato dalla Scuola di Musica di Fiesole. Le audizioni, che si svolgeranno dal 3 al 10 novembre, sono aperte a giovani musicisti con cittadinanza italiana o di paesi dell’Unione Europea – nati fra il 1990 e il 1998 – per i seguenti strumenti: violino, viola, violoncello, contrabbasso, flauto, oboe, clarinetto, fagotto, corno, tromba, trombone, tuba, strumenti a percussione, pianoforte, arpa. Eventuali candidati extracomunitari saranno ammessi per un massimo del 20% del totale dell’organico necessario allo svolgimento del Corso.

Riportiamo qui di seguito direttamente dal bando le informazioni sulla struttura del corso:

Il corso, di durata annuale, è gratuito e la frequenza a tutte le attività è obbligatoria. Scopo del Corso di Formazione Orchestrale – Orchestra Giovanile Italiana è fornire a tutti gli studenti la dotazione più completa a loro necessaria quali futuri professori d’orchestra, tramite i seguenti supporti:

  •  preparazione ai concorsi d’ingresso nelle orchestre professionali (consolidamento del metodo di studio, approccio alle commissioni, approfondimento dei passi più richiesti, controllo nervoso, audizioni simulate);
  • approfondito lavoro di fila d’orchestra, necessario ad attivare nello studente la massima efficienza in rapporto alla perfezione d’insieme richiesta nelle maggiori compagini orchestrali;
  • prove d’orchestra in preparazione alle produzioni sinfoniche, all’interno delle quali lo studente può acquisire nozioni di tipo stilistico, tecnico ed espressivo collegate alla tradizione esecutiva del repertorio in oggetto, allo scopo di creare il più fertile ponte all’esercizio della professione;
  • produzioni concertistiche con prestigiosi direttori, finalizzate alla messa in pratica di quanto appreso. La Direzione si riserva la prerogativa di convocare l’organico necessario di tutte le produzioni, ivi comprese quelle che prevedono un organico ridotto;
  • formazioni e produzioni concertistiche di musica da camera che completano la ricca offerta formativa grazie all’attivazione nell’allievo della massima consapevolezza nell’ascolto di sé in relazione agli altri.

La partecipazione alle attività dell’Orchestra non darà diritto a compensi, ma solo ad un rimborso spese di €40,00 per ogni giorno di presenza in sede.

Il bando completo è disponibile a questo link.

infotel: 055-5978539 / 392 9664516
e-mail: orchestre@scuolamusica.fiesole.fi.it


Categories: Dance

J. Haydn, J.-Ch. Bach e F. Devienne per flauti classici a chiavi

11 October 2016 - 7:11pm
A Montecompatri concerto con il Classic Trio Casella

Il 19° secolo è stato per gli strumenti a fiato un’epoca di rapidissime trasformazioni che hanno portato dai modelli ereditati dal periodo pre-classico a quelli moderni, attraverso una progressiva meccanizzazione; in particolare per il flauto questo ha significato radicali modifiche del modello a una chiave sola conosciuto durante quasi tutto il Settecento. Le prime fasi di queste sperimentazioni avvennero a Londra, dove alcuni fabbricanti aggiunsero allo strumento nuove chiavi per facilitare l’esecuzione delle note più problematiche e di alcuni trilli. Solo successivamente queste innovazioni presero piede sul continente europeo e influenzarono lo sviluppo del  flauto sistema Boehm, caratterizzato dal canneggio cilindrico e da fori di grandi dimensioni, chiusi per mezzo di tamponi fra loro interconnessi e collocati in posizioni calcolate sulla base delle conoscenze scientifiche.

Il concerto Il Flauto della Rivoluzione – proposto dal Classic Trio Casella con copie di strumenti dell’epoca (Luigi Tufano e Lara Cocca, flauti classici a chiavi – Francesco Sorrentino, Violoncello classico) per la rassegna I Concerti di Campagna organizzata dall’Associazione Karl Jenkins – presenta una scelta di musiche del periodo fra Settecento e Ottocento in cui questa combinazione strumentale godette di ampia popolarità, testimoniata dal gran numero di composizioni pubblicate a stampa ad uso di dilettanti. Il programma prevede il Trio Hob. IV:2 di Joseph Haydn, il Trio in Sol maggiore di Johann Christian Bach, il Trio di François Devienne e si conclude con Trio Hob. IV:1 sempre di Haydn, anch’esso tratto dalla raccolta pubblicata a Londra nel 1794 e ancor oggi amatissima da pubblico e musicisti.

Sabato 15 Ottobre 2016, ore 18,30
Palazzo Annibaldeschi – Via Annibaldeschi, 2 – Monte Compatri (Rm)
Ingresso ad offerta – Info: 339.2748814


Categories: Dance

“Su l’ali del destrier, verso la Luna” – le foto

6 October 2016 - 10:55am
Le immagini della serata con Il Teatro della Memoria all’Osservatorio Astronomico di Teramo per i 500 anni dell’Orlando furioso  

Nell’ambito delle manifestazioni estive 2016, l’Osservatorio Astronomico di Teramo diretto dal Prof. Roberto Buonanno ha messo in scena, in collaborazione con Il Teatro della Memoria, la performance Su l’ali del destrier verso la Luna, un viaggio fantastico attraverso i quattro elementi della cosmologia aristotelica fino al Mondo della Luna, seguendo il percorso di Astolfo alla ricerca del senno di Orlando.

Credits

  • Ideazione e coordinamento: Claudia Celi e Andrea Toschi
  • Adattamento e regia dei testi di Ariosto a cura di: Marco Paciotti e Lorenzo Pasquali – ONDADURTO TEATRO
  • Interpreti: Francesco Bocchi, Simona Buompadre, Fiorella Cardinale Ciccotti, Claudia Celi, Maria Costantini, Paolo Di Segni
  • Musiche dal vivo eseguite da: Serena Bellini (flauto dolce, cornetto), Angela Paletta (bombarda), Rosanna Rossoni (canto), Francesco Tomasi (liuto, chitarra rinascimentale), Andrea Toschi (fagotto corista, flauto dolce)
  • Elementi scenografici a cura di: IN SITU
  • Fornitura mantelli: Settima Diminuita
  • Servizio fotografico: Marco Mancini

clicca sull’immagine per scaricare la locandina


Categories: Dance

Alla ricerca del suono degli strumenti di Mozart e Beethoven

4 October 2016 - 9:44am
L’archetto classico: un elemento essenziale per l’esecuzione storicamente informata 

Clicca sull’immagine per guardare il video con il liutaio Eduardo Angel Gorr

Da molti anni i musicisti interessati all’esecuzione storicamente informata della musica del periodo classico sono impegnati nello studio delle caratteristiche degli strumenti di quest’epoca, che ha visto nel caso della struttura degli aerofoni realizzarsi cambiamenti molto evidenti: si pensi solo all’aggiunta delle nuove chiavi su flauto, oboe e fagotto e all’introduzione del clarinetto, precedentemente poco diffuso nell’orchestra.

Negli stessi anni l’altrettanto importante evoluzione degli strumenti ad arco si evidenzia non tanto nei cambiamenti nel corpo dello strumento quanto nello sviluppo di un nuovo tipo di archetto, caratterizzato dalla curvatura non più concava ma convessa dal lato del crine, come ad esempio negli archetti realizzati dal fabbricante François Tourte il cui nome viene associato a questa forma. Un archetto di questo tipo è in effetti fondamentale per la corretta esecuzione delle articolazioni e del fraseggio secondo la pratica documentata dai metodi per violino del periodo classico, e differisce, soprattutto per la distribuzione dei pesi, da quelli che vengono usati per suonare lo strumento moderno con corde metalliche. Per questi motivi uno strumentista che voglia operare in questi repertori deve obbligatoriamente procurarsene uno, con un costo nell’ordine delle migliaia di euro, una cifra non indifferente soprattutto nel caso di un giovane che abbia già investito una somma notevole per acquistare uno strumento adatto alla musica barocca.

Da questa esigenza nasce la campagna di crowdfunding #ARCHETYBO lanciata da Theresia Youth Baroque Orchestra – formazione giovanile con base a Rovereto attiva dal 2012 – con la finalità alla di raccogliere fondi per l’acquisto di quattro archetti di tipo classico da mettere a disposizione di giovani musicisti di Theresia durante gli stage formativi, le residenze artistiche, le tournée e i concerti. Coloro che desiderassero contribuire a questa iniziativa possono fare una donazione entro il 17 Ottobre sulla pagina web it.ulule.com/archetybo.


Categories: Dance

Bandi di musica antica al Conservatorio di Frosinone

3 October 2016 - 9:30am
È possibile fare domanda per incarichi come docenti di Violino Barocco, Viola da Gamba o per Maestro al Cembalo

Il Conservatorio “Licinio Refice” di Frosinone ha indetto una procedura selettivo-comparativa al fine dell’eventuale conferimento di incarichi o di contratti di collaborazione per gli insegnamenti di Violino Barocco e Viola da Gamba o in qualità di Maestro al Cembalo per la classe di Canto rinascimentale e barocco. I profili professionali richiesti sono indicati nel bando ufficiale (scaricabile assieme al modulo di domanda a questo link) nel quale sono indicati anche i documenti e i requisiti richiesti; quelli essenziali sono l’età non inferiore a 18 anni e la cittadinanza di uno stato membro dell’Unione Europea. Il termine per la presentazione della domanda è l’11 Ottobre 2016.

Contatti:
Tel. 0775/840060 Fax 0775/202143
E-mail: conservatoriofrosinone@livepec.it

 


Categories: Dance