Il Teatro della Memoria

Subscribe to Il Teatro della Memoria feed Il Teatro della Memoria
Updated: 16 min 47 sec ago

Effetto Brexit per l’EUBO

15 March 2017 - 11:07am
La European Union Baroque Orchestra trasloca in Belgio il suo quartier generale

Riportiamo una traduzione in italiano del comunicato ufficiale diffuso dalla European Union Baroque Orchestra (EUBO). La nuova sede operativa di EUBO sarà in Anversa presso AMUZ, centro internazionale dedicato all’esecuzione musicale storicamente informata.

Cari amici,

per più di 30 anni una piccola squadra amministrativa ha portato avanti la European Union Baroque Orchestra da un ufficio nelle campagne dell’ Oxfordshire, ma quest’anno l’Orchestra sta realizzando un cambiamento strategico per assicurare altri 30 anni di successi. Nel mese di Febbraio 2017 il Consiglio Direttivo dell’Orchestra ha annunciato che il quartier generale amministrativo porrà in atto una transizione dal Regno Unito ad Anversa in Belgio. Anche se nel retroscena vi saranno cambiamenti legali e strutturali, EUBO continuerà il suo ciclo annuale di audizioni e selezioni di musicisti, addestramento e realizzazione di tournée in Europa. Dal 2018 in poi EUBO avrà il suo centro operativo presso AMUZ in Anversa.

Avendo lavorato a stretto contatto con i nostri partner, che ci sono venuti incontro per sostenere i nostri musicisti nel progetto congiunto EMBA ‘EUBO Mobile Baroque Academy’, il Comitato dei Garanti EUBO ha deciso di porre termine al progetto EMBA in questo momento, proprio a mezza strada, al fine di consentire il successo della transizione su AMUZ. Le attività finali della stagione concertistica 2016/17 avranno luogo fra Marzo e Maggio 2017. Per maggiori dettagli guardate i link qui sotto.

Betrayal & Betrothal

EUBO concert tour
Music by Bach & Handel
Lars Ulrik Mortensen (dir.)
Maria Keohane (sop.)
19 March in Cambridge
21 March in York
22 March in Antwerp
23 March in The Hague
19 May in London
EUBO concert tour European Day of Early Music

Join in the celebrations of the European Day of Early Music on JS Bach’s birthday 21 March: EUBO concert broadcast by BBC Radio 3 and EBU member stations, video streaming will be available on Facebook page @yorkearlymusic.

European Day of Early Music 2017 Early Music Platform Forum

Curious About Curricula?

A meeting with discussions and performances, hosted by the Koninklijk Conservatorium in The Hague, organised by AEC, in collaboration with REMA and the EMBA project from 23 to 24 March 2017.

2017 Early Music Platform Forum

Categories: Dance

Humor Bizzarro 2017: i programmi

13 March 2017 - 1:36pm

XVI Edizione – Roma 29 luglio – 6 agosto 2017

Corsi, concerti e laboratori a cura di
Il Teatro della Memoria (dir. artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi)

Programmi

Filo conduttore della edizione 2017 de L’Humor Bizzarro sarà “English pastimes”, tema che attraverserà i corsi e i laboratori, anche quest’anno ospitati nei locali della storica Scuola Popolare di Musica di Testaccio. Come sempre, i risultati della settimana di lavoro verranno presentati in uno spettacolo finale frutto dell’interazione fra allievi e docenti e aperto alla cittadinanza.

Canto e Strumento

Parte integrante dei corsi di strumento è la Pratica di Musica d’Insieme, di Accompagnamento alla danza  e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong. Per gli iscritti al corso di Canto sono previste lezioni di Gestualità retorica espressamente concepite in relazione ai brani vocali da eseguire e la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

Canto rinascimentale e barocco – docente Rosanna Rossoni

Il corso è rivolto a tutte le persone interessate allo studio degli aspetti psicomotori legati all’emissione vocale e agli aspetti stilistici ed interpretativi nella musica dal Rinascimento al Barocco, con particolare attenzione al repertorio inglese. Sono previste lezioni individuali e collettive: parte del corso verrà destinato allo studio di brani a due o più voci tratti da opere. È comunque possibile proporre brani da concordare con la docente. È inoltre possibile, per gruppi vocali da camera già formati, approfondire con la docente gli aspetti tecnici della pratica d’insieme. Il corso verrà integrato da lezioni di Gestualità retorica.

Flauto Dolce – docente Marco Rosa Salva

Musica inglese della seconda metà del Seicento.
Durante il corso, aperto a flautisti di qualsiasi livello, saranno proposte musiche di John Jenkins, Matthew Locke, Henry Purcell, John Blow. Sono previste lezioni individuali e di ensemble su strumenti copie di originali (all’occorrenza alcuni strumenti saranno messi a disposizione). Gli allievi potranno in ogni caso proporre per le loro lezioni individuali brani di propria scelta, anche non attinenti l’argomento principale del corso.

Liuto rinascimentale, Tiorba e Chitarra barocca – docente Francesco Tomasi

Il corso è aperto sia ai principianti che agli allievi più avanzati. Verranno discussi e approfonditi gli aspetti tecnici e interpretativi del repertorio del liuto rinascimentale, della tiorba e della chitarra barocca. Oltre alle lezioni singole di repertorio solistico sullo strumento, verrà dato ampio spazio alla musica d’insieme, sia vocale che strumentale, con approfondimenti sulla realizzazione del basso continuo. Sono ammessi anche gli studenti di chitarra classica desiderosi di approfondire il repertorio antico sul loro strumento.

Oboe barocco – docente Angela Paletta

Il corso è aperto ad amatori e professionisti che vogliano avvicinarsi al repertorio barocco e classico, sia con lo strumento moderno che con quello dell’epoca. Il programma si incentrerà sulle problematiche esecutive ed interpretative e sulla tecnica di costruzione delle ance. Particolare attenzione verrà data allo studio della respirazione con esercizi mirati di QiGong. Le lezioni, individuali e collettive, mirano allo studio del repertorio solistico e cameristico del periodo, con particolare attenzione alle variazioni per oboe pubblicate in Inghilterra su grounds e arie scozzesi e in eventuale collaborazione con le classi di canto e di danza. Sarà possibile concordare altri brani su proposta degli allievi.

Viola da Gamba – docente Silvia De Maria

Il corso è rivolto a violisti da gamba di tutti i livelli ed età. Sono benvenuti anche i musicisti classici o amatori che vogliono avere un primo approccio con la viola da gamba. Su richiesta è possibile avere a disposizione sul posto una viola con cui cimentarsi. Oltre alle lezioni individuali, per gli allievi più avanzati sono previste sessioni di musica in consort di viole; il repertorio verterà sulla musica inglese del 500’ e 600,’ ovvero sulle composizioni a quattro e cinque voci di J. Jenkins, A. Ferrabosco, W. Byrd, J. Dowland, W. Lawes, J. Coperario, M. Locke.

Accompagnamento al Cembalo – docente Paolo Tagliapietra

Armonia al cembalo per principianti. Preparazione all’esecuzione estemporanea di brevi accompagnamenti su basso numerato. Applicazione pratica ai brani studiati nei corsi di canto, strumento e musica d’insieme, finalizzata alla partecipazione al concerto finale. L’allievo deve essere a conoscenza dei rudimenti di tecnica della tastiera, nonché di una discreta pratica dei collegamenti armonici elementari.

Danza, Gestualità retorica e Qi Gong

Per tutti gli iscritti ai corsi di danza è prevista la partecipazione gratuita al Seminario di Qi Gong.

“We’ll measure them a measure” – Danze dei secoli XVI-XVII – docente Claudia Celi

Il corso – rivolto a danzatori, attori e musicisti – è aperto ad allievi di tutti i livelli e prevede lo studio tecnico dei passi base e l’apprendimento di forme di danza citate nelle opere di William Shakespeare. Come consueto, le lezioni verranno coordinate con il lavoro delle classi di strumento per la realizzazione del saggio-spettacolo.

Cupid’s Garden – Le Jardin de Cupidon – Danze e contraddanze in Inghilterra e Francia tra Sei e Settecento – docente Ilaria Sainato

Il corso è rivolto a danzatori, musicisti e a chiunque abbia interesse a conoscere o approfondire la tecnica della danza barocca. Le lezioni, teorico-pratiche, prevedono riscaldamento e tecnica coreutica di base, studio delle coreografie (ricostruite principalmente dalla notazione Beauchamp–Feuillet), cenni sulla trattatistica coreutica coeva al repertorio studiato. Una parte delle lezioni sarà dedicata ad approfondire questioni riguardanti le fonti, la notazione, il repertorio coreografico. Durante lo studio delle coreografie, particolare attenzione sarà rivolta alla connessione e integrazione musica-danza e alle problematiche legate all’esecuzione della musica per danza. Durante il corso saranno indagate le corrispondenze, i prestiti e le influenze coreografiche e musicali tra Inghilterra e Francia attraverso lo studio delle coreografie di André Lorrin, Mr. Isaac e John Essex. Le coreografie da studiare verranno scelte dall’insegnante in base al livello e alle esigenze degli iscritti.

Quadrilles at the time of Jane Austen – Danze di Società dell’inizio del XIX secolo – docente Paolo Di Segni

Nel corso, aperto ad allievi di ogni livello, si studieranno la tecnica ed i passi delle danze dell’epoca Regency – secondo i manuali inglesi del primo Ottocento – applicati alle quadriglie del periodo.

Seminario di Gestualità retorica – docente Ilaria Sainato

Il seminario si rivolge a cantanti, danzatori, attori, musicisti e a tutti coloro che si interessano al repertorio del teatro con musica dei secoli XVII-XVIII e offre agli allievi un ulteriore strumento di interpretazione di tale repertorio tramite l’approfondimento teorico-pratico delle caratteristiche del teatro barocco e del gesto retorico e di temi quali la prossemica teatrale, i ruoli, i caratteri e i personaggi tipici, la teoria degli affetti.

Seminario di Qi Gong / Arte del respiro – docente Angela Paletta

Il seminario è gratuito per tutti i corsisti. Per maggiori informazioni su questa disciplina leggi qui

La frequenza ai corsi è valutabile come credito formativo presso Università, Conservatori e Accademie.

Il curriculum dei docenti è disponibile sulla pagina web curricula.htm

Regolamento e costi disponibili a questo link

Per informazioni:
tel. & fax: 06–33267447 – cell. 328–3645555 (fino al 29 luglio)
tel.: 320–0557319 (nei giorni del corso)   e-mail: info@teatrodellamemoria.org

Oppure riempi il modulo qui sotto:

[contact-form]
Categories: Dance

Al Campidoglio musiche per una città solidale

12 March 2017 - 10:06am
Immagini dalle performance strumentali e corali durante la manifestazione delle Associazioni no-profit a rischio di sfratto dai locali del Comune di Roma

foto di Andrea Toschi

Venerdì 10 Marzo in Piazza del Campidoglio si è svolta la manifestazione delle Associazioni no-profit attive in campo sociale e culturale che utilizzano per la loro attività immobili dati in concessione dal Comune di Roma e che vivono in questi giorni momenti di incertezza a seguito delle lettere con cui il Dipartimento Patrimonio ha loro intimato il rilascio dei locali. Fra le tantissime realtà di questo variegato universo che hanno aderito all’appello della rete #DecideRoma (vedi comunicato a questo link) vi sono centri sociali, centri interculturali, teatri, scuole di musica, presidi sanitari, associazioni di sostegno ai malati, organizzazioni di volontariato.

Un primo segnale in controtendenza in merito a questa grave situazione, ingenerata dalla Delibera n. 140 del 2015, viene da una nuova Delibera approvata lo scorso 22 Febbraio dalla Giunta Capitolina (vedi comunicato a questo link); con questo atto si dispone che – in attesa del Regolamento che dovrà riordinare tutte le concessioni – vengano eseguiti prioritariamente solo i provvedimenti di sgombero degli immobili utilizzati da partiti e movimenti politici o da chi svolge attività meramente commerciali. Questa scelta ha lo scopo di “evitare che venga compromessa l’esistenza di associazioni che svolgono funzioni di interesse pubblico in ausilio a quelle istituzionali dell’amministrazione capitolina” come spiega nel comunicato l’Assessore al Bilancio e Patrimonio di Roma Capitale, Andrea Mazzillo.

Durante la manifestazione una delegazione dei dimostranti è stata ricevuta da esponenti dell’Amministrazione comunale a cui sono stati illustrati i temi della manifestazione, fra cui la necessità che nella stesura del futuro Regolamento si tenga adeguatamente conto dell’attività svolta da associazioni che hanno per decenni positivamente operato nel tessuto sociale e culturale della città, in parte assolvendo ad alcuni dei compiti della stessa amministrazione comunale.

Le foto riportano alcuni momenti dalle performance musicali di SPMT-Scuola Popolare di Musica di Testaccio (con diverse formazioni corali e strumentali), Banda della SPMT, Scuola di musica “Sylvestro Ganassi” della Fondazione Italiana per la Musica Antica, Circolo Gianni Bosio.


Categories: Dance

Resid’AND 2016/17: al Teatro Ruskaja “Pánta rêi” di Enrico Paglialunga con gli studenti AND

8 March 2017 - 7:40pm
Performance dimostrativa del 3° modulo della serie di residenze presso l’Accademia Nazionale di Danza, abbinata a due coreografie composte dagli allievi

Riportiamo il comunicato stampa ufficiale dell’AND:

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA
Istituto Superiore di Studi Coreutici

Resid’AND 2016/2017 all’Accademia Nazionale di Danza
Il 10 marzo arriva Enrico Paglialunga

Prosegue all’Accademia Nazionale di Danza RESID’AND edizione 2016/2017, progetto pilota nato con lo scopo di far dialogare AND, unico Istituto italiano di Alta Formazione Coreutica, con la danza indipendente, selezionando alcuni tra i coreografi più interessanti del panorama della danza contemporanea nazionale e internazionale. Sei gli artisti prescelti quest’anno ai quali è stato chiesto di lavorare in residenza presso l’Accademia con gli studenti dei Trienni di Danza Contemporanea e di presentare, al termine del lavoro fatto, una coreografia con protagonisti gli stessi studenti.

Dopo Nicoletta Cabassi ed Erika Maria Silgoner, arriva ENRICO PAGLIALUNGA che porterà in scena, il 10 marzo alle 19,30 nel Teatro Ruskaja, il lavoro svolto all’Accademia con gli studenti danzatori del Secondo Triennio contemporaneo A.

Lo spettacolo è fatto di di tre momenti: il primo è una composizione “a otto mani” delle studentesse Maria Laura Calvano, Giorgia Carnovale, Federica Clarizia, Beatrice D’Amelio del terzo Triennio di Danza Contemporanea sez. A, il secondo è un assolo creato e interpretato da Michela Tartaglia, studentessa del secondo Biennio di Coreografia. Conclude l’opera del coreografo in residenza Enrico Paglialunga, con in scena gli studenti danzatori del Secondo Triennio di Danza Contemporanea sezione A.

Danzatore, insegnante e coreografo freelance di Roma, Paglialunga è attualmente iscritto agli studi di Danza Movimento Terapia presso Artew.do / Università del Salento. Ma Roma e New York sono state le due capitali che hanno ospitato la sua formazione mentre a a Berlino si è definita la sua personalità artistica e coreografica, e tutt’oggi è la città in cui vive e lavora collaborando con Theater Strahl & DeDansers (NL), producendo nuove creazioni in collaborazione con artisti tedeschi e insegnando al centro di formazione professionale Tanzfabrik – Kreuzberg.

Alla coreografia si è avvicinato negli ultimi 2 anni creando il suo primo pezzo: “A New Beginning” per 6 danzatori nella produzione Kurzstrecke della Wee dance company (DE). Più recente è la creazione “Xipsilon”, duetto creato in collaborazione con Maria Novella Tsattanelli ed il compositore Valerio Vallini presentato alla Galleria Glogauair di Berlino nel giugno 2016 ed il solo “A step towards” con il quale ha vinto il Primo premio alla competizione coreografica Nowa Huta Kultury Center di Cracovia.

Il programma del 10 marzo

UNCONSCIOUS

Coreografia e interpreti: Maria Laura Calvano, Giorgia Carnovale, Federica Clarizia, Beatrice D’Amelio

Musica: Pink Floyd – “Comfortably Numb”

Luci: Stefano Pirandello

Presi dalla nostra vita, da impegni, scadenze e obblighi ci dimentichiamo di essere liberi, di essere noi stessi, unici nel mondo. Ed è proprio quando esce la nostra parte istintiva e ci facciamo sopraffare dalle emozioni e dalle nostre più inconsce paure che non si nota alcuna differenza tra noi e gli animali.

Ciascuno di questi definisce proprio una precisa personalità umana. La talpa, priva di uno dei cinque sensi, rappresenta la saggezza, colei che proprio grazie a questa mancanza vive la vita molto più profondamente non dando nulla per scontato. Il ragno, meticoloso nel costruire la sua ragnatela, metafora dell’uomo preso dai suoi impegni, dal suo lavoro, colui che programma ogni cosa senza rendersi conto delle possibilità che la vita offre nel presente. Il serpente, spesso simbolo di cattiveria, rappresenta le persone egoiste, pronte ad attaccare e ferire pur di ottenere ciò che vogliono. Il pesce, animale che vive principalmente in branco, simbolo di chi non sa stare da solo, non sa fare a meno del gruppo,nel quale si rende forte; è quindi una persona priva di personalità.

LO SPAZIO NON E’ EMARGINAZIONE, E’ POSSIBILITA’ DI SCELTA

Coreografia: Michela Tartaglia

Musica: Alva Noto – “Module”

Luci: Stefano Pirandello

Interpreti: Michela Tartaglia

Lo spazio è un’entità illimitata: sarebbe impossibile poterlo esplorare totalmente.

Il concetto di spazio ha, infatti, bisogno del concetto di luogo e, quindi, ogni spazio è costituto dai suoi luoghi, che sono delle porzioni di spazio idealmente e materialmente delimitate. Scelto uno spazio sono stati costruiti e circoscritti alcuni luoghi da esplorare. Il corpo con le diverse parti che lo costituiscono comincia, così, a riempire lo spazio vuoto, delinea i contorni ed il contenuto di quel luogo, lascia le sue impronte e, non appena inizia a sentirsene parte integrante, pone l’attenzione su e dentro di sé, cerca di capire cosa lo muove e in che modo viene mosso. Il corpo diventa, quindi, un nuovo spazio dove i luoghi sono creati e riempiti dalle sue stesse parti.

PÁNTA RÊI

Coreografia: Enrico Paglialunga


Musiche: Autori Vari

Costumi: Enrico Paglialunga


Luci: Stefano Pirandello
 


Interpreti Gli studenti del Secondo Triennio di Danza Contemporanea sezione A: Letizia Armieri, Arianna Carino, Marco Casagrande, Flavia Di Giovannantonio, Marzia Failla, Michael Incarbone, Iole La Sala, Matteo Midolo, Alessandro Palma, Elisa Quadrana, Angela Sterlacci


Referente per l’AND: Cristina Caponera

Cresciamo e viviamo costruendo la nostra personalità individuale e sociale ricercando quell’identità singolare che ci caratterizzi e differenzi dall’altro. Impariamo a conoscerci e conoscere attraverso il confronto, il dialogo ed il potere della condivisione.

Viviamo dipendenti da sentimenti che gestiscono le nostre relazioni ed influenzano le nostra azioni e reazioni, sentimenti che ci rendono colpevoli, a volte vittime o complici di un tessuto sociale difficilmente dominabile.

Siamo forti e contemporaneamente deboli, siamo soli a cercare conforto nel caos che ci travolge.

Pánta rêi racconta la realtà della precarietà delle relazioni umane e si interroga sui confini dell’impegno individuale verso la responsabilità.

Quanto si è vulnerabili al cambiamento?

Al termine dello spettacolo il coreografo Enrico Paglialunga, accompagnato dai danzatori del II Triennio di Danza Contemporanea sez. A, incontrerà il pubblico per la presentazione e la discussione dell’opera rappresentata e del lavoro svolto.

Raffaella Tramontano

Ufficio Stampa Accademia Nazionale di Danza

mob +39 392 8860966

mail raffaella.tramontano@gmail.com
 

Roma 2 marzo 2017

Teatro Ruskaja – Largo Arrigo VII, 5 – Roma
Venerdì 10 Marzo 2017 – ore 19,30
Ingresso libero fino a esaurimento posti


Categories: Dance

Humor Bizzarro 2017 – Regolamento e costi

4 March 2017 - 11:09am
XVI Edizione – Roma 29 luglio – 6 agosto 2017

Corsi, concerti e laboratori a cura di
Il Teatro della Memoria (dir. artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi)

Canto rinascimentale e barocco: Rosanna Rossoni
Danze dei secoli XVI-XVII: Claudia Celi
Danze europee dei secoli XVII-XVIII: Ilaria Sainato
Danze di società di inizio XIX secolo: Paolo Di Segni
Flauto dolce: Marco Rosa Salva
Liuto rinascimentale, Tiorba e Chitarra barocca: Francesco Tomasi
Oboe barocco: Angela Paletta
Viola da Gamba: Silvia De Maria
Accompagnamento al Cembalo: Paolo Tagliapietra

Seminario di Gestualità retorica: Ilaria Sainato
Seminario di Qi Gong: Angela Paletta

Pratica di Musica d’insieme e di Accompagnamento alla danza

 Regolamento

I corsisti sono assicurati contro gli infortuni durante le lezioni e i saggi con un massimale di €50.000.

I corsi sono a numero chiuso, così determinato:

  • corsi di canto o strumento – massimo 10 iscritti
  • corsi di Danza – massimo 16 iscritti

Prima dell’iscrizione un importo pari alla somma della quota di iscrizione più il 50% delle rette dei corsi scelti dovrà essere versato mediante bonifico bancario sul conto 611624.77 presso Monte dei Paschi di Siena (coordinate europee IBAN: IT 73 B 01030 03304 000061162477  – BIC: PASCITM1380), intestato a: Il Teatro della Memoria, oppure mediante vaglia postale a: Il Teatro della Memoria – c/o A. Toschi – via Gradoli, 56 – 00189 Roma. Per i residenti al di fuori dell’area Euro è possibile pagare attraverso TransferWise o carta di credito (chiedeteci istruzioni).

Gli iscritti saranno ammessi sulla base dell’ordine di arrivo delle schede di iscrizione; nel caso che un corso abbia raggiunto il numero massimo, i non ammessi saranno tempestivamente informati e, qualora non desiderino iscriversi a un altro corso, l’anticipo versato sarà rimborsato. In caso di rinuncia per qualunque motivo comunicata alla direzione dopo il 30 giugno 2017 l’anticipo già versato non sarà restituito. In caso di rinuncia comunicata prima di tale data, sarà restituita una somma pari all’anticipo versato meno €60,00. I corsi che non raggiungeranno un numero minimo di iscrizioni non saranno attivati; in questo caso la Direzione avviserà tempestivamente gli iscritti e, qualora essi non desiderino iscriversi a un altro corso, rimborserà interamente l’anticipo versato.

La scheda di iscrizione accompagnata da una copia della ricevuta di versamento dell’anticipo dovrà pervenire entro il giorno 30 giugno 2017:

  • per posta a: Il Teatro della Memoria – c/o A. Toschi – via Gradoli, 56 – 00189 Roma
  • per fax al n. (+39) 06–33267447
  • per e–mail a: info@teatrodellamemoria.org

Il saldo dovrà essere versato prima dell’inizio dei corsi.

La Direzione si riserva di apportare modifiche al programma. L’accoglienza degli iscritti avverrà il 29 luglio dalle 16,00 alle 19,30 presso la sede dei corsi in Piazza Giustiniani 4/a.

Quote

Iscrizione e assicurazione

  • con pagamento dell’anticipo entro il 30/6/17 €60,00
  • con pagamento dell’anticipo dopo il 30/6/17 €120,00

Per gli iscritti a scuole e associazioni convenzionate e per chi frequenta più di un corso: riduzione di €40,00.

Rette di frequenza

Corsi principali:

  • Canto o Strumento: €270,00
  • Danza (durata 12 ore): €140,00

Corsi complementari:

  • Sei lezioni individuali da 30 minuti di Canto o Strumento: €180,00
  • Seminario di Gestualità retorica: €90,00

Il Seminario di Qi Gong è gratuito per tutti gli iscritti.

Sede dei corsi – Esercizi convenzionati

I corsi si terranno presso la Scuola Popolare di Musica di Testaccio nella sede di Piazza Giustiniani 4/a. I corsisti potranno usufruire di sconti presso ristoranti, alberghi e Bed&Breakfast convenzionati. L’elenco degli esercizi convenzionati sarà inviato per e–mail o per posta prioritaria a tutti quelli che ne faranno richiesta.

I curricula dei docenti sono disponibili sulla pagina web curricula

I programmi saranno presto disponibili su questo blog

Per informazioni:
tel. e fax 06-33267447 – cell. 328-3645555 – e-mail: info@teatrodellamemoria.org

Oppure compila il modulo qui sotto:

[contact-form]
Categories: Dance

“L’Humor Bizzarro 2017” en Roma desde el 29 de Julio hasta el 6 de Agosto

28 February 2017 - 10:13am
XVI edición – Roma, 29 Julio – 6 de Agosto de 2017

Cursos, conciertos y talleres organizados por la Asociación
Il Teatro della Memoria (Dirección artística: Claudia Celi y Andrea Toschi)

Canto renacentista y barroco: Rosanna Rossoni
Danzas de los siglos XVI-XVII: Claudia Celi
Danzas de los siglos XVII-XVIII: Ilaria Sainato
Danzas de sociedad del siglo XIX: Paolo Di Segni
Flauta dulce: Marco Rosa Salva
Laúd renacentista, Tiorba y Guitarra barroca: Francesco Tomasi
Oboe barroco: Angela Paletta
Viola de arco: Silvia De Maria
Acompañamiento al Clavecín: Paolo Tagliapietra

Taller de Gestualidad retórica: Ilaria Sainato
Taller di Qi Gong: Angela Paletta

Prática de Conjunto musical y de Acompañamiento de danza

Los curricula de los docentes están disponibles en la página web:

www.teatrodellamemoria.org/curricula.htm

para más informaciónes:
tel. & fax: (+39) 06–33267447 – movil (+39) 328–3645555
correo electrónico: info@teatrodellamemoria.org

En alternativa rellena la ficha aquí abajo:

[contact-form]
Categories: Dance

Le foto del concerto di Carnevale con Musica Sapienza

27 February 2017 - 9:56am
Vivo successo di pubblico per le formazioni musicali dell’Ateneo che si sono esibite nell’Aula Magna del Rettorato

Foto di Andrea Toschi e Pier Michele Strappini

Sabato 25 Febbraio nell’Aula Magna dell’Università di Roma – La Sapienza si è svolto il Concerto-evento Vecchie storie di Carnevale con Musica Sapienza!. Di fronte alla platea gremita si sono alternate sul palco le formazioni del progetto MuSa – Musica Sapienza presentando un ricco repertorio per raccontare il Carnevale attraverso la musica colta e quella popolare, antica e moderna, passando per i cartoni animati e concludendo con le musiche e i balli del carnevale brasiliano.

Per i credits vedi il precedente post.


Categories: Dance

La Costa Viola nel cuore

25 February 2017 - 11:17pm
Per la Emerging Choreographer Series al LaGuardia Performing Arts Center di New York va in scena la coreografia High tide di Carmine Caruso, diplomando dell’AND

Il 28 giugno 2016 Carmine Caruso, diplomando del terzo triennio contemporaneo dell’Accademia Nazionale di Danza (AND) è stato scelto come candidato più meritevole per il progetto Emerging Choreographer Series (ECS) importante piattaforma americana nata per i giovani coreografi del mondo,  che mette a disposizione degli artisti prescelti una borsa di studio per realizzare un progetto coreografico e metterlo in scena a LaGuardia Performing Art Center di New York (spazio performativo che rientra nel circuito CUNY, City University of New York).

L’AND è infatti “partner esclusivo italiano” dell’edizione 2017 di ECS. La selezione è stata operata dalla Compagnia Mare Nostrum Elements – direttori artistici Nicola Iervasi e Kevin Albert – assieme al Consiglio Accademico dell’AND. La Prof.ssa Gabriella Borni della cattedra di Composizione della Danza è stata mediatore tra le istituzioni.

A compimento del progetto, nei prossimi 27 e 28 Febbraio Carmine Caruso presenterà al pubblico la coreografia High tide (Alta marea). A commento della sua composizione da cui traspare l’amore per la Costa Viola calabrese, terra d’origine del coreografo, è posta questa citazione di Federico García Lorca:

Frente al mar olvido mi sexo, mi condición, mi alma, mi don de lágrimas… ¡todo! Sólo me pincha el corazón un agudo deseo de imitarlo y de quedarme como él: amargo, fosfórico y desvelado eternamente…

Gli altri partecipanti a ECS 2017 sono Felipe Galganni, Margaret Jones, Jacob Kruty, Patrick O’Brien, Michelle Sagarminaga, Jiemin Yang, Jacqueline Duga.

clicca sull’immagine per il video di presentazione di ECS 2017

LaGuardia Performing Arts Center – Long Island, New York – 27/28 Febbraio 2017 ore 19,30


Categories: Dance

Early Music and Dance summer workshop “L’Humor Bizzarro” in Rome

25 February 2017 - 11:25am
16th Edition  –  Rome (Italy) – 29 July-6 August 2017 Courses, concerts & seminars organized by Il Teatro della Memoria
(artistic direction: Claudia Celi and Andrea Toschi)

Renaissance dancing: Claudia Celi
17th-18th Century European dancing: Ilaria Sainato
Early 19th Century social dancing: Paolo Di Segni
Baroque Oboe: Angela Paletta
Recorder: Marco Rosa Salva
Renaissance and Baroque Singing: Rosanna Rossoni
Renaissance Lute, Theorbo and Baroque Guitar: Francesco Tomasi
Viola da Gamba: Silvia De Maria

Cembalo accompaniment: Paolo Tagliapietra
Rhetorical Gesture Seminar: Ilaria Sainato

Qi Gong Seminar: Angela Paletta

Ensemble music practice
Dance accompaniment practice

info:  tel. & fax (+39) 06-33267447 – mobile (+39) 328-3645555
e-mail:  info@teatrodellamemoria.org
Location:  Scuola Popolare di Musica di Testaccio

Programs and registration info soon to be published on this blog

Fill in the form below if you want more info:

[contact-form]


Categories: Dance

A Roma dal 29 luglio al 6 agosto “L’Humor Bizzarro 2017”

23 February 2017 - 3:49pm
XVI Edizione – Roma 29 luglio – 6 agosto 2017

Corsi, concerti e laboratori a cura di
Il Teatro della Memoria (dir. artistica: Claudia Celi e Andrea Toschi)

Canto rinascimentale e barocco: Rosanna Rossoni
Danze italiane dei secoli XVI-XVII: Claudia Celi
Danze europee dei secoli XVII-XVIII: Ilaria Sainato
Danze di società di inizio XIX secolo: Paolo Di Segni
Flauto dolce: Marco Rosa Salva
Liuto rinascimentale, Tiorba e Chitarra barocca: Francesco Tomasi
Oboe barocco: Angela Paletta
Viola da Gamba: Silvia De Maria

Accompagnamento al Cembalo: Paolo Tagliapietra

Seminario di Gestualità retorica: Ilaria Sainato
Seminario di Qi Gong: Angela Paletta

Pratica di Musica d’insieme e di Accompagnamento alla danza

Info:  tel. e fax 06-33267447 – cell. 328-3645555
e-mail:  info@teatrodellamemoria.org
Sede dei corsi:  Scuola Popolare di Musica di Testaccio

Curriculum dei docenti, programmi e costi presto disponibili su questo blog

Per ricevere informazioni contattaci compilando tutti i campi del modulo qui sotto:

[contact-form]
Categories: Dance

Scatti dal secondo appuntamento di Resid’AND 2016/17

23 February 2017 - 11:11am
Un ricordo della performance conclusiva della residenza di Erika Silgoner presso l’AND, abbinata a due brani composti dagli studenti


Foto di Andrea Toschi

Per il comunicato stampa e i credits vedi il precedente post.


Categories: Dance

Performance di Carnevale con le formazioni di Musica Sapienza

22 February 2017 - 6:40pm
MusaClassica presenterà la suite orchestrale Ma mère l’Oye di Ravel

Riportiamo il comunicato ufficiale di Musica Sapienza sul concerto-evento di Sabato 25 Febbraio:

Vecchie storie di Carnevale con Musica Sapienza!
Concerto-evento patrocinato dall’Ambasciata del Brasile

Sabato 25 febbraio 2017 – ore 17.00
Aula Magna – palazzo del Rettorato
Sapienza Università di Roma
Piazzale Aldo Moro 5, Roma

Sabato 25 febbraio alle ore 17.00, presso l’Aula magna del Rettorato della Sapienza, si terrà il concerto-evento “Vecchie storie di Carnevale”, una festa in musica per esplorare insieme la dimensione del carnevale nelle diverse culture e nelle diverse epoche.

Tutte le formazioni del progetto MuSa – Musica Sapienza parteciperanno allo spettacolo con oltre cento musicisti che si alterneranno sul palco. Sarà presentato un ricco repertorio che racconterà il Carnevale attraverso la musica colta e quella popolare, antica e moderna, passando per i cartoni animati e concludendo con le musiche e i balli del carnevale brasiliano.

L’evento è destinato agli studenti della Sapienza e aperto al pubblico, con ingresso libero fino ad esaurimento posti e possibilità di parcheggio gratuito all’interno della città universitaria.

Programma

MuSa Classica, direttore Francesco Vizioli
Maurice Ravel (1875-1937), Ma mère l’oye

EtnoMuSa, direttrice Letizia Aprile
musica e canti tradizionali per il Carnevale

MuSa Coro, direttore Paolo Camiz
canti carnevaleschi del Rinascimento

MuSa Jazz Big Band, direttore Silverio Cortesi
colonne sonore dei cartoni animati

MuSa Blues, in collaborazione con Aquarela Coro, direttore Giorgio Monari
con la partecipazione di Eduardo ‘Duda Batera’ (batteria)
Onda su onda, in viaggio con le marchinhas carnevalesche di Rio de Janeiro

Info:
Settore Eventi celebrativi e culturali
Area Supporto Strategico e Comunicazione
Sapienza Università di Roma
T. 06-49910656
eventisapienza@uniroma1.it


Categories: Dance

Musiche del Seicento per il «traversiere di Assisi»

13 February 2017 - 8:14pm
Al Gonfalone un concerto che mette in luce il timbro di uno strumento misterioso

Fra gli esemplari conservati nella preziosa collezione di strumenti a fiato del Sacro Convento dei Francescani ad Assisi spicca un elemento unico, che costituisce un autentico mistero dal punto di vista organologico: il cosiddetto Traversiere di Assisi, un flauto traverso che sembrerebbe rappresentare un momento di transizione fra i  modelli in uso nel Seicento (ancora privi di chiavi) e quelli del tardo barocco, caratterizzati da una più accentuata conicità che ne modifica il registro acuto rendendoli più adatti all’uso solistico.

Una prima analisi su questo strumento condotta da Vincenzo De Gregorio – vedi il dettagliato articolo “Il traversiere di Assisi, con alcune osservazioni sulla prima fase del flauto traverso barocco” Il flauto dolce 10/11 (1984), pp. 48-51 – ipotizzava, sulla base di elementi concordanti e di comparazioni con esemplari di altri costruttori dell’epoca, che l’esemplare fosse testimonianza di una fase di esperimenti, condotti verosimilmente in Francia, prima che si giungesse alla standardizzazione sul modello stile Hotteterre destinato a prevalere in Europa nella prima metà del secolo XVIII.

Proprio per mettere in luce le caratteristiche di questo modello di flauto – di cui lo stesso De Gregorio ha realizzato delle copie con diapason corrispondente a LA-390 – l’ensemble Helianthus (Luigi Lupo e Laura Pontecorvo – traversiere di Assisi; Rossella Croce – violino e viola; Guido Morini – clavicembalo e organo) proporrà nel concerto del prossimo Giovedì 16 al Gonfalone una scelta di brani del Seicento di autori quali Heinrich Ignaz Biber, Johann Heinrich Schmelzer, Johann Jabob Froberger, Alessandro Stradella, Christian Friedrich Witt, Jacob Van Eyck, Lelio Colista, Henry Purcell.

Giovedì 16 Febbraio 2017 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.eu – www.oratoriogonfalone.eu

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.


Categories: Dance

Bando per Tromba rinascimentale e barocca al Conservatorio di Frosinone

10 February 2017 - 10:16am
Indetta la procedura per la costituzione di una graduatoria per incarichi di docenza

Il Conservatorio “Licinio Refice” di Frosinone ha annunciato una procedura selettiva al fine dell’eventuale conferimento di incarichi o di contratti di collaborazione per l’insegnamento di Tromba Rinascimentale e Barocca (codice COMA-13). I titoli di studio e professionali che saranno valutati sono indicati nel bando ufficiale (scaricabile, assieme al modulo di domanda, a questo link) nel quale sono elencati anche i documenti da allegare alla domanda; requisiti essenziali sono l’età non inferiore a 18 anni e la cittadinanza di uno stato membro dell’Unione Europea. Il termine per la presentazione della domanda è il 18 Febbraio 2017.

Contatti:
Tel. 0775/840060 Fax 0775/202143
E-mail: conservatoriofrosinone@livepec.it


Categories: Dance

Erika Silgoner per il secondo appuntamento di Resid’AND 2016/17

9 February 2017 - 12:44pm
La performance conclusiva della residenza coreografica tenutasi all’Accademia Nazionale di Danza è abbinata a due brani composti dagli studenti

Riportiamo il comunicato pubblicato sul sito dall’AND:

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA
Istituto Superiore di Studi Coreutici

Resid’and, il Programma Dello Spettacolo Del 10 Febbraio

Prosegue all’Accademia Nazionale di Danza RESID’AND edizione 2016/2017, progetto pilota della Scuola di Danza Contemporanea coordinata da Dino Verga, nato con lo scopo di far dialogare AND, unico Istituto italiano di Alta Formazione Coreutica, con la danza indipendente, selezionando alcuni tra i coreografi più interessanti del panorama della danza contemporanea nazionale e internazionale. Sei gli artisti prescelti quest’anno ai quali è stato chiesto di lavorare in residenza presso l’Accademia con gli studenti dei Trienni di Danza Contemporanea e di presentare, al termine del lavoro fatto, una coreografia con protagonisti gli stessi studenti.

Dopo Nicoletta Cabassi, è il turno di ERIKA MARIA SILGONER che porterà in scena il 10 febbraio alle 19,30, nel piccolo e affascinante Teatro Ruskaja ricavato da una antica cisterna romana, il suo lavoro svolto all’Accademia.

Siciliana, dopo aver studiato in Italia si è trasferita prima a Parigi, poi a Londra, New York e Los Angeles diventando prima ballerina e assistente alle coreografie della Spelbound Contemporary Ballet, diretta da Mauro Astolfi. Danzatrice eclettica e dalle forti doti interpretative, la Silgoner ha arricchito il suo linguaggio collaborando con importanti artisti fino a coronare, nel 2015, il suo grande sogno di fondare una propria compagnia, la Esklan Art’s Factory

La serata di RESID’AND del 10 febbraio 2017, che conclude il periodo di residenza della Silgoner, è costituita, nella prima parte, dalle coreografie delle studentesse Mariagiovanna Esposito, del secondo Biennio di Danza Contemporanea, e di Arianna Carino, del secondo Triennio di Danza Contemporanea per poi concludersi con l’opera della Silgoner.

I titoli: “Tu 6 2” nata da una idea di Mariagiovanna Esposito e Altea Narici, regia e coreografia di Mariagiovanna Esposito, improvvisazione musicale di Altea Narici. La coreografia evolve da un percorso esplorativo nell’improvvisazione simultanea di musica e danza. Coinvolti, tre danzatrici e una vioncellista.

La seconda coreografia si intitola “Walking around you”, è firmata da Arianna Carino che ne è anche interprete, musica di Kai Engel. Un assolo ispirato alla storia di Romeo e Giulietta. E, infine, “11 not interesting people”, coreografia di Erika Maria Silgoner, assistente alla coreografia Chiara Corradi (danzatrice della compagnia Esklan, diplomata al Biennio di Danza Contemporanea in AND), musiche autori vari, luci Stefano Pirandello, interpreti gli studenti del Terzo Triennio di Danza Contemporanea sezione B. Referente per AND Stefania Brugnolini. La coreografia vuole essere una sorta di indagine ironica sull’incapacità ormai dilagante di ascoltare l’altrui pensiero, sull’inabilità di gioire di successi che non siano i propri o di ammettere l’altrui valore per la paura di uscirne con il proprio ego a pezzi.

“Non sono sicura di riuscire a definire cosa l’arte sia per me – dice la Silgoner nelle note del programma di sala – l’arte è come l’amore, è qualcosa di essenziale per poter vivere appieno, ma di cui non appena cerchi di parlare ne sminuisci il senso, ne togli la magia. L’arte è l’unico mezzo che riesce a portare l’uomo ad un livello più alto. L’arte è quanto di più sublime esista”.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

www.accademianazionaledanza.it

Ufficio Stampa
Raffaella Tramontano
mob. +39 3928860966

mail ufficiostampa@accademianazionaledanza.it
raffaella.tramontano@gmail.com

Roma, 3 febbraio 2017

Clicca sull’immagine per scaricare l’invito

Teatro Ruskaja – Largo Arrigo VII, 5 – Roma
Venerdì 10 Febbraio 2017 – ore 19,30
Ingresso libero fino a esaurimento posti


Categories: Dance

All’Opera con Filosofia – “La Bella Addormentata”

8 February 2017 - 6:39pm

Per il ciclo di conferenze, organizzato dall’Università Roma Tre e dal Teatro dell’Opera di Roma, Claudia Celi ha presentato il balletto agli studenti delle Scuole Secondarie

clicca sull’immagine per scaricare la locandina

Il progetto All’Opera con Filosofia – realizzato dal Dipartimento Didattica e Formazione della Fondazione Teatro dell’Opera di Roma  in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma Tre, Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo (corso di laurea DAMS – Storia del melodramma) e con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – D.G. per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione – intende diffondere la cultura operistica tra i giovani tramite un ciclo di conferenze e dibattiti durante i quali vengono approfonditi motivi e tematiche presenti nei titoli in cartellone al Teatro dell’Opera. Grazie all’intervento di autorevoli docenti e personalità di spicco nel panorama musicale, gli studenti arrivano a conoscere la storia e il pensiero musicale e filosofico alla base delle opere, oltre ad avvicinarsi alla filosofia e all’estetica della musica. Agli incontri segue la visione di uno spettacolo o di una prova generale delle produzioni analizzate nel corso della rassegna.

Dopo l’appuntamento di Novembre 2016 tenuto da Quirino Principe che ha introdotto alla visione dell’opera Tristan und Isolde di Richard Wagner, lo scorso 6 Febbraio si è svolto l’incontro su La Bella Addormentata di Pëtr Il’ič Čajkovskij, tenuto da Claudia Celi (Accademia Nazionale di Danza) e introdotto dal Prof. Luca Aversano (Roma Tre), curatore del progetto assieme alla D.ssa Nunzia Nigro (Opera di Roma). Assiepati nella platea del Teatro, centinaia di studenti hanno seguito la conferenza, integrata dalla visione di filmati, che ha messo in luce gli snodi drammatici, i peculiari mezzi espressivi del balletto e le caratteristiche di alcune edizioni coreografiche di questo titolo.

Qui sotto alcune fotografie dell’incontro scattate da Andrea Toschi che è possibile ingrandire cliccando sulle immagini.

Il trailer dello spettacolo con l’intervista a Jean-Guillaume Bart è disponibile cliccando sull’immagine qui sotto

Il ciclo prosegue nei prossimi mesi con i seguenti appuntamenti:

  • Lunedì 27 Marzo – Trittico di balletti Robbins/Preljocaj/Ekman – relatore Francesca Falcone (Accademia Nazionale di Danza)
  • Venerdì 7 aprile – Andrea Chénier di Umberto Giordano – relatore Giordana Fiori (Università di Roma Tor Vergata)
  • Martedì 2 Maggio – Lulu di Alban Berg – relatore Antonio Rostagno (Università di Roma La Sapienza)

Prenotazioni e informazioni: dipartimento.didattica@operaroma.it
Tel. 06 48160 528 oppure 243 – pagina web: www.operaroma.it


Categories: Dance

Musica antica dal Nuovo Mondo

7 February 2017 - 10:40am
Al Gonfalone l’Ensemble Mare Nostrum presenta musiche composte in America Latina fra Quattrocento e Settecento

Un concerto inconsueto quello presentato a Roma il prossimo Giovedì 9 Febbraio per la stagione del Gonfalone. Il programma attinge infatti dal vasto corpus di musiche composte nella Nuova Spagna durante i tre secoli di dominio coloniale, un repertorio che si sviluppa fra musica sacra colta e tradizione orale e in cui affonda le sue radici la moderna musica latinoamericana. Accanto a compositori quali Johannes Cornago e Santiago de Murcia figurano quindi brani dalla tradizione del Son Mixteco e del Son Huasteco, eseguiti con strumenti storici dall’Ensemble Mare Nostrum: Nora Tabbush (Soprano), Daniel Zapico (Chitarra barocca, Vihuela) e Andrea De Carlo (Viola da gamba).

Giovedì 9 Febbraio 2017 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel. & fax: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.eu – www.oratoriogonfalone.eu

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.


Categories: Dance

Un ponte fra lo studio della musica antica e della contemporanea

26 January 2017 - 9:44am
Al Conservatorio dell’Aquila masterclass con Drora Bruck e Marina Minkin

Clicca sull’immagine per scaricare la locandina

Nei giorni 14 e 15 Febbraio prossimi si svolgerà presso il Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila un’interessante masterclass sull’esecuzione della musica antica e della contemporanea, tenuta da Drora Bruck (per gli strumenti a fiato e ad arco) e Marina Minkin (per gli strumenti a tastiera) entrambe docenti  del Conservatorio di Tel Aviv. I corsi, organizzati dal Conservatorio dell’Aquila in collaborazione con Early Music Italia, sono rivolti sia a coloro intendano avvicinarsi per la prima volta a questi repertori, sia a chi desideri perfezionare le proprie tecniche esecutive.

Della durata di due giorni, i corsi sono aperti a tutti senza limiti di età e gratuiti per gli allievi interni del “Casella” nonché per quelli del Conservatorio di Pescara e dell’ISSM di Teramo; per gli allievi esterni la quota di iscrizione è di €50 al giorno. Sono previsti crediti formativi per i partecipanti effettivi.

Info: Conservatorio statale di Musica “Alfredo Casella” | www.consaq.it

Via Francesco Savini. 67100 L’Aquila | Tel:0862 22122 | e-mail: eventi@consaq.it


Categories: Dance

A Roma la festa in costume Regency

24 January 2017 - 3:00pm
Tè danzante della XII Notte organizzato da “Nel Mondo di Jane Austen”

Thomas Rowlandson – Fancy Dress Ball at the Bath Assembly Rooms

Ispirandosi al romanzo giovanile di Jane Austen Jack and Alice e a due lettere inviate alla scrittrice dalla nipote Fanny, il gruppo di fan austeniani “Nel Mondo di Jane Austen” propone per il prossimo Sabato 4 Febbraio una festa in costume intitolata Tè danzante della Dodicesima notte che si terrà presso l’Hotel Columbus di Roma (via della Conciliazione, 33). Il dress code annunciato nel programma copre il periodo 1775/1817 e prevede la possibilità di partecipare con i seguenti abiti:

  • Abito Regency da ballo con mascherina (al viso o alla mano)
  • Abiti di epoche precedenti il 1775: Medievale, Rinascimentale, Elisabettiano, Greco, Romano, etc.
  • Abiti etnici/esotici con taglio pre-1817 e non oltre: Indiani d’America, Vikinghi, popoli Orientali, etc.

Saranno rigorosamente off-limits maschere di gomma, minigonne, conigliette, viaggiatori del tempo, oggetti, personaggi e costumi successivi al 1817. È permesso intervenire in abito moderno purchè si indossi una mascherina.

Per chi volesse studiare anticipatamente alcune delle danze Regency che saranno proposte durante la festa è stato programmato uno stage – tenuto dal M° Paolo Di Segni – presso Danzanuova (via Ruggero di Lauria, 22 – Metro A stazione Cipro) la Domenica 29 gennaio dalle 10:30 alle 12:30.

L’evento è a numero limitato di partecipanti, con prenotazione obbligatoria
Quota di partecipazione: €39,00 per persona
Informazioni e prenotazioni: tel. 347-1425768


Categories: Dance

Concerto benefit per tromba barocca e canto alla Sala Casella

18 January 2017 - 12:44pm
La Filarmonica Romana a sostegno dell’Ospedale pediatrico “Bambino Gesù”

Il prossimo Venerdì 20 Gennaio l’Accademia Filarmonica Romana propone un concerto con Beatrice Mercuri (mezzosoprano), Gabriele Cassone (tromba) e Antonio Frigè (clavicembalo) in un programma che alterna brani vocali di Claudio Monteverdi, Antonio Vivaldi e Georg Friedrich Händel a sonate per tromba di autori quali Girolamo Fantini, Giovanni Buonaventura Viviani e Andrea Falconiero.

Il concerto – organizzato in collaborazione con il Comitato di quartiere “Piazza Risorgimento – derèto alla Mola” – è a sostegno dell’Ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma.

Venerdì 20 Gennaio 2017 – ore 20,30 – Biglietto: 10,00 euro. 
Sala Casella – Via Flaminia 118 – Roma
Info e prenotazioni: 06 3201752 | promozione@filarmonicaromana.org


Categories: Dance