Dance

Musica e danza alla Corte del Re Sole a “ChROMAtica Festival”

Il Teatro della Memoria - 1 hour 24 min ago
Il 12 Maggio l’evento con La Vertuosa Compagnia de’ Musici di Roma e l’Ensemble di danza storica de Il Teatro della Memoria 

Il prossimo 5 Maggio presso lo Spazio Factory del MACRO (Museo di Arte Contemporanea di Roma) prenderà il via ChROMAtica – Festival delle Arti e dei Colori,  nato da un’idea di Laura Pietrocini e Giuliana Bof e presentato dalle associazioni Ars Trio di Roma, Arte2o e Ottava srls. Per sei giornate (5-6-7 e 12-13-14 Maggio) gli ambienti della Ex-Pelanda all’interno del Mattatoio di Testaccio ospiteranno una fitta serie di eventi che vedono come protagonisti i colori declinati attraverso varie espressioni artistiche quali la musica, la danza, il teatro, la moda e il design assieme a fotografia, pittura, scultura e audiovisivo, una vera e propria esperienza da vivere e creare insieme agli stessi artisti. 

Fra i numerosi appuntamenti, segnaliamo Jaune: l’Or de France – musica e danza alla corte del Re Sole che avrà luogo il 12 Maggio alle 18,30 e che vede protagoniste la musica e la danza storica eseguite dal vivo. A interpretare le qualità del colore giallo con musiche e danze dell’epoca saranno La Vertuosa Compagnia de’ Musici di Roma (Valerio Losito – violino barocco e viola d’amore, Giovanni Trovalusci – traversiere, Maurizio Lopa – viola da gamba, Emanuela Pietrocini – clavicembalo) assieme all’Ensemble di danza storica de Il Teatro della Memoria (Simona Buompadre, Fiorella Cardinale, Claudia Celi, Paolo Di Segni)Gli spettatori stessi, ospiti del Ballo a Corte, verranno invitati a unirsi ai danzatori  in danze sociali dell’epoca.

clicca qui per il programma dettagliato del 12 Maggio

La giornata – che sarà presentata da Pino Gagliardi, giornalista e conduttore, e da Cristina Caruso, giornalista del Tg2 – prevede anche la presentazione del libro Il destino manifesto: gli Aldobrandini di Clemente VIII e la Minerva della storica dell’Architettura Isabella Salvagni, le performance della attrice  Elena Costa, la creazione di acconciature ispirate a Luigi XIV e alla sua corte a cura degli hairstylist del gruppo artistico di Intercoiffure Italia, la capsule collection di abiti dei giovani stilisti dell’Accademia del Lusso di Roma  e  ORO, atelier espositivo di Francesco Bruscia.

Tutto lo Spazio Factory sarà allestito dal light artist Diego Labonia con la sua installazione Near Death, che illuminerà ChROMAtica ogni giorno con il colore che si è deciso di celebrare e dal flower designer Giancarlo Massinelli, che arricchirà con le sue creazioni floreali il festival. Sempre nel salone principale Paolo Soriani presenterà una mostra fotografica con foto in bianco e nero, che farà da sfondo all’intera manifestazione: Anima/Animale, un site project realizzato dal fotografo con la collaborazione di Alessandra Mosca Amapola, artista e performer. Il fotografo ritrattista Giovanni Savelli immortalerà gli artisti e gli ospiti del Festival con la sua arte fotografica, proiettando gli scatti contestualmente; alcune delle sue opere artistiche saranno esposte all’interno del Festival.

Spazio Factory | MACRO Testaccio | Piazza Orazio Giustiniani, 4 | Roma
Ingresso: 15€ dalle 17 alle 22; 10€ dalle 22 in poi
Infoweb: www.chromaticafestival.it


Categories: Dance

“Nelle mie danze non c’è alcun significato nascosto. Sono un’esercizio spirituale in forma corporea.”

Il Teatro della Memoria - 27 April 2017 - 11:39am
Le parole di Trisha Brown nel Messaggio per la Giornata Internazionale della Danza

clicca sull’immagine per guardare un estratto da L’Orfeo di Monteverdi diretto da René Jacobs con coreografia di Trisha Brown

A partire dal 1982 il 29 Aprile – compleanno di Jean-Georges Noverre (1727-1810) – è stato designato Giornata Internazionale della Danza. Riportiamo qui di seguito una traduzione in italiano del messaggio diffuso per il 2017 da International Theatre Institute ITI – World Organization for the Performing Arts. L’originale in inglese è disponibile a questo link.

Messaggio per la Giornata Internazionale della Danza 2017

Sono diventata danzatrice a causa del mio desiderio di volare. Trascendere la forza di gravità è sempre stato qualcosa che mi ha emozionato. Nelle mie danze non c’è alcun significato nascosto. Sono un’esercizio spirituale in forma corporea.

La danza comunica ed espande il linguaggio universale della comunicazione, facendo nascere gioia, bellezza e progresso nella conoscenza umana. La danza è in rapporto con la creatività …più e più volte… nel pensarla, costruirla, farla ed eseguirla. I nostri corpi sono uno strumento per l’espressione e non un mezzo per la rappresentazione. Sapere questo libera la nostra creatività, che è la lezione essenziale e il dono del fare arte.

La vita di un artista non termina con l’età, come credono alcuni critici. La danza è fatta di persone, persone e idee. Come pubblico, tu puoi portare a casa con te l’impulso creativo e applicarlo alla tua vita di ogni giorno.

* Questo messaggio, rivolto a professionisti e ammiratori della danza di tutto il mondo, è pubblicato anche come tributo a Trisha Brown che è mancata il 18 Marzo 2017.

Il messaggio è stato redatto, sulla base dei suoi lavori scritti e di dichiarazioni pubbliche, dalla sua stretta collaboratrice Susan Rosenberg. Esso condivide la sua visione della sua opera e i valori in essa riflessi.

Traduzione in italiano di Andrea Toschi – © ilteatrodellamemoria.com


Categories: Dance

Al Gonfalone L’Ensemble di corni “Giovanni Punto”

Il Teatro della Memoria - 26 April 2017 - 6:01pm
Un variegato programma dedicato ad un’affascinante famiglia di strumenti

Per la stagione dell’Oratorio del Gonfalone, il prossimo Giovedì 27 Aprile va in scena un concerto particolare con Ensemble di corni Giovanni Punto (Corrado Saglietti, Paolo Valeriani, Giovanni D’Aprile, Marco Venturi). Il programma annunciato (vedi sotto) vede una scelt di composizioni che metterà in luce un gruppo di strumenti raramente ascoltati da solisti, il Corno francese assieme ad altri componenti della sua famiglia: il Corno naturale, la Tuba Wagneriana e il Corno delle Alpi.

  • M. Rochard: Marche d’entrèe
  • J.S. Bach: Fuga in do minore
  • W.A. Mozart : Marcia alla Turca
  • W.A. Mozart: La regina della Notte
  • Anonimo: Bäyrischer Ländler (arr. H. Liebert)
  • H.J.  Sommer: Messe für Alphorn
  • R. Wagner: “Coro dei Pellegrini“ dal Tannhäuser (arr.H. Liebert)
  • S. Joplin : Ragtime Compilation (arr. Paride Semeraro)
  • E. Morricone: Nuovo cinema paradiso (arr. S. Olevano)
  • H. Shore: Il Signore degli anelli (arr. S. Olevano)
  • J. Williams/K. Badelt: Hedwig’s Theme & He’s a Pirate

Giovedì 27 Aprile 2017 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel.: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.eu – www.oratoriogonfalone.eu

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.


Categories: Dance

HDS launches the 2nd Edition of their Dance Guide, Il Ballarino

Early Dance Circle Feed - 24 April 2017 - 3:44pm
On Saturday 6 May, 10am – 5 pm, Anne Daye and Hazel Dennison will be leading a Renaissance Dance Day Course at Baldock Arts and Heritage Centre, The Old Town Hall, High Street, Baldock SG7 6AR.

As part of the day’s programme, the new 2nd edition of HDS’s summer school book, Il Ballarino, will be launched. Herts Early Dance & Bedford Early Dance and Music are co-hosting this event.

For more information and to book, contact Helen Young at renday@djparsons.me.uk

Categories: Dance

Resid’AND: le foto del quarto appuntamento

Il Teatro della Memoria - 18 April 2017 - 11:49am
Scatti dalla performance al termine della residenza coreografica con Giacomo Della Marina, abbinata a due composizioni di allievi AND

Foto di Andrea Toschi

Il 7 Aprile 2017 nel Teatro Ruskaja si è svolto il quarto appuntamento pubblico di Resid’AND. Al termine della residenza con gli studenti del 2° Triennio di Danza Contemporanea (sezione B) affidata a Giacomo Della Marina è stato presentato IOOI.

La performance è stata preceduta da Sc(h)ordare composta da Giulia Bean (2° Biennio di Coreografia) e High tide – Alta marea, un assolo creato e interpretato dal diplomando del 3° Triennio di Danza Contemporanea Carmine Caruso.

Programma e credits completi nel precedente post.


Categories: Dance

Jane Austen hits the 60’s — April 25, 2017

Early Dance Circle Feed - 17 April 2017 - 10:31am

Hampshire Regency Dancers tell us that Helen McArdle and Karen Fitzsimmons will be swinging their way from the Regency into the 1960’s, tracing the history of the Empire line dress. Dancers with a fashion sense may want to attend 7-8:30 pm at Stardust Years Vintage Fashion, 3 Walcott Place, Winchester, SO23 9AP.

This is a free event, but to register, contact: http://www.eventbrite.co.uk/e/winchester-fashion-week-2017-jane-austen-meets-the-1960s-tickets-33046816919?aff=efbnreg

Categories: Dance

Premio Roma Danza: XV edizione

Il Teatro della Memoria - 14 April 2017 - 9:22pm
L’edizione 2017 del Concorso Internazionale è rivolta a giovani talenti di danza classica e danza contemporanea


Dal 4 al 7 luglio 2017 presso il Teatro Grande dell’Accademia Nazionale di Danza (AND) si svolgerà la 15° edizione del Premio Roma Danza 2017. Il Concorso è suddiviso in due sezioni (danza classica e danza contemporane) e prevede due categorie: juniores età 14-17; seniores 18-24 anni. Al Comitato Artistico è affidata la prima fase eliminatoria che avviene attraverso la selezione dei video inviati dai concorrenti. I candidati prescelti saranno quindi invitati a partecipare alle Semifinali del 4 Luglio e passeranno al vaglio di una Giuria formata da eminenti personalità del mondo internazionale della danza nominati dal Direttore dell’AND sentito il Comitato Artistico.

I singoli premi vanno da un massimo di 5000 euro lordi (1° premio assoluto categoria Senior) a un minimo di 500 euro lordi (3° premiato categoria Junior). A due fra i premiati l’AND metterà a disposizione borse di studio.

Informazioni ampie e dettagliate nell’allegato Regolamento del Premio Roma Edizione 2017. La scheda di iscrizione è disponibile nel sito web dell’AND. Si segnala che la scadenza delle iscrizioni è stata prorogata al 21 maggio 2017.

Informazioni: Tel. 06.5717.7771 – e-mail: monica.fulloni@accademianazionaledanza.it


Categories: Dance

15TH Century Dance and the Lute Saturday 22 April 2017

Early Dance Circle Feed - 14 April 2017 - 10:10am

Don’t miss your opportunity to learn more about the interactions between the 15th century lute, and other instruments, and the complex dances described by Domenico and others. Musicians and dancers will be working together, alongside dance historians, to provide a rare experience of this beautiful universe of sight and sound.

All are welcome, no special background is necessary. Click here for more details.

Categories: Dance

Due eventi AND per “TEATRI in COMUNE”

Il Teatro della Memoria - 11 April 2017 - 10:48pm
Gli studenti dell’Accademia Nazionale di Danza protagonisti al Teatro Tor Bella Monaca e al Teatro del Lido di Ostia

CoreografANDo e DAL MARE viaggio, approdo e ricerca sono i titoli delle due manifestazioni che si terranno rispettivamente il 13 e il 15 Aprile. Vedi qui sotto i comunicati dei due teatri.

13 Aprile – Ore 18,00
Teatro Tor Bella Monaca

L’Accademia Nazionale di Danza in collaborazione con il Teatro Tor Bella Monaca presenta

CoreografANDo

con gli studenti dei corsi di primo e secondo livello della Scuola di Coreografia dell’Accademia Nazionale di Danza.

A cura dei docenti Sandra Fuciarelli, Gabriella Borni, Enrica Palmieri, Mario Piazza, Elisabeth Sjostrom

coordinamento Sandra Fuciarelli
luci e fonica Stefano Pirandello
assistenti alle luci e alla fonica Mariagiovanna Esposito, Arianna Guido Rizzo, Marica Mascoli
collaborazione ai costumi Lilli Cascio
assistenti tirocinanti Lāsma Andžāne (Erasmus), Silvia Autorino, Sonia Daniele (2° biennio di coreografia)

La Scuola di Coreografia dell’AND

La serata vede in scena gli studenti dei corsi di 1 e II livello della Scuola di Coreografia dell’Accademia Nazionale di Danza in un intreccio di brani di repertorio, studi coreografici, combinazioni coreutiche, laboratori coreutico-musicali, brevi composizioni d’autore. La Scuola di Coreografia si avvale di tutti i docenti di composizione presenti in AND allo scopo di mettere in risalto i risultati raggiunti dagli studenti attraverso le diverse metodologie applicate alla composizione della danza. Questo spettacolo è la continuazione di una pratica, già iniziata da tempo dalla stessa Scuola, di diffusione sul territorio della rappresentazione dei metodi del processo compositivo attraverso le diverse forme performative della coreografia contemporanea.
info al link: CoreografANDo 15 Aprile – Ore 21,00
Teatro del Lido

L’Accademia Nazionale di Danza
presenta

DAL MARE viaggio, approdo e ricerca

a cura di Enrica Palmieri
e di Gabriella Huober tutor e Lasma Andzane assistente
con Yu Haoping, Tan Lun Yu, Li Shuangua, Sun Wei

Viaggio, approdo e ricerca per una coreografia contemporanea dentro il territorio di Ostia Lido partendo dall’acqua del mare che incontra la sabbia lasciando i suoi detriti che si depositano sulla spiaggia. Spiaggia ora piena di ombrelloni e sedie a sdraio ora vuota nel ricordo dell’estate calda. Il viaggio termina lungo la strada tra gli edifici fino ad entrare nel Teatro Lido, luogo della residenza artistica che ha ospitato i quattro coreografi/interpreti nella creazione della loro tesi di diploma accademico di II livello in coreografia.

“È inziato a novembre 2011 il Progetto Turandot nell’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Frutto di un accordo bilaterale tra il Governo italiano e la Cina, si tratta di un progetto che riguarda l’alta formazione artistica e che con il nome di Marco Polo interessa anche le Università. Un processo che vede studenti cinesi apprendere la lingua italiana insieme ai suoi diversi saperi. Gli artisti in scena sono i primi studenti oggi diplomati che hanno arricchito la loro formazione nelle accademie della Cina con una nuova esperienza maturata in quattro anni all’interno dell’Accademia Nazionale di Danza nella Scuola di Coreografia.”
Enrica Palmieri Coordinatore della scuola di Coreografia – Accademia Nazionale di Danza

info al link: DAL MARE

Categories: Dance

Prende il via la sesta edizione di “LibrinDanza”

Il Teatro della Memoria - 10 April 2017 - 11:30am
All’Accademia Nazionale di Danza torna la rassegna dedicata alle pubblicazioni del settore 

clicca sull’immagine per il pieghevole di LibrinDanza 2017

Riportiamo il comunicato stampa dell’Accademia Nazionale di Danza:

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA
Istituzione Superiore di Studi Coreutici

Al via la rassegna Librindanza 2017
Letizia Gioia Monda protagonista del primo appuntamento

Prende il via all’Accademia Nazionale di Danza la sesta edizione di Librindanza, la rassegna dedicata alla presentazione di libri che abbracciano diversi aspetti dell’arte coreutica, curata da Natalia Gozzano, Storico dell’Arte dell’And e da Marco Ariano, Docente Percussionista dell’And.

Cinque gli appuntamenti previsti per l’edizione 2017. Si comincia mercoledì 12 aprile al Teatro Ruskaja (ore 18) con Choreographic bodies. L’esperienza della Motion Bank nel progetto multidisciplinare di William Forsythe (Dino Audino editore, Roma 2016) scritto da Letizia Gioia Monda, coreografa, performer e Docente di Ricerca in Tecnologie Digitali e Metodologia per la ricerca sullo spettacolo all’Università La Sapienza. Oltre all’autrice sarà presente Freya Vass-Rhee, drammaturga e ricercatrice di danza della University of Kent.

www.accademianazionaledanza.it

Ufficio Stampa Accademia Nazionale di Danza
Raffaella Tramontano
mail raffaella.tramontano@gmail.com
mob. +39 3928860966

La rassegna continuerà nei mesi successivi con i seguenti appuntamenti:

5 maggio
Susan Manning, Mary Wigman e la danza tedesca del primo Novecento, a cura di Patrizia Veroli, Istituto Italiano di Studi Germanici, Roma 2016. Intervengono Roberta Ascarelli, Laure Guilbert; sarà presente la curatrice.

20 maggio
Emanuele Burrafato, Luciana Savignano. L’eleganza interiore, Gremese Editore, Roma 2016. Intervengono Luciana Savignano, Alberto Testa, Claudia Celi; introduce Clarissa Mucci; sarà presente l’autore.

10 novembre
Elisa Anzellotti, Memoria e materia della danza: Problemi conservativi di un patrimonio culturale immateriale, Edizioni Accademiche Italiane 2016. Interviene Donatella Gavrilovich; sarà presente l’autrice.

24 novembre
Recherches en Danse, la rivista dell’Associazione Chercheurs en Danse, n. 5, Ramificazioni. Metodologie negli studi sulla danza (Italia-Francia), a cura di Federica Fratagnoli, Marina Nordera, Patrizia Veroli; saranno presenti Susanne Franco e le curatrici.

Teatro Ruskaja – Accademia Nazionale di Danza
Largo Arrigo VII, 5 – Roma – Ingresso libero fino a esaurimento posti
Mercoledì 12 Aprile – ore 18,00


Categories: Dance

“Varie Sorte De Balli da Sonare”: le foto

Il Teatro della Memoria - 9 April 2017 - 5:27pm
Scatti dal seminario di danza storica tenuto da Claudia Celi e dal concerto del gruppo Symphoniae al Conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso

Nelle foto, scattate da Andrea Toschi, alcune immagini degli appuntamenti del 31 Marzo e del 1° Aprile, ultime due giornate dell’evento“Settimana della musica antica e popolare”. Per il programma completo e la locandina, guarda il precedente post.


Categories: Dance

A L’Aquila la “V settimana di musica antica”

Il Teatro della Memoria - 8 April 2017 - 12:06pm
Al Conservatorio “A. Casella” un ricco programma di seminari, laboratori, classi aperte e concerti

Clicca per guardare il video dell’Atelier di Orchestra Barocca 2016

Riceviamo e pubblichiamo in anteprima il programma provvisorio:

V SETTIMANA DI MUSICA ANTICA AL CASELLA
8-13 maggio 2017 L’AQUILA

Lunedì 8

  • 10,00-14,00 Laboratorio di traverse Rinascimentali (Luigi Tufano)
  • 14,00-17,00 Prova aperta sulla polifonia francese (in cooperazione con l’iniziativa per il  III CENTENARIO DALLA PUBBLICAZIONE A STAMPA DE “L’ART DE TOUCHER LE CLAVECIN” DI FRANCOIS COUPERIN)
  • 17,30  Concerto di Polifonia Francese (Andrea De Carlo)

Martedì 9

  • 10,00-18,00 Seminario dedicato ai pianisti “Le trascrizioni per pianoforte a quattro mani  delle opere di S. Bach e G. Fr. Handel tra Otto e Novecento” (Andrea Coen)
  • 15,00-17,00 Seminario  “L’approccio al testo nel Primo libro di Madrigali di Carlo Gesualdo da Venosa” (Marco Della Sciucca)
  • 18,00 “Buon compleanno Claudio!” Concerto dedicato a Monteverdi della classe di Canto Barocco nella ricorrenza del quattrocentocinquantesimo anno  dalla nascita del Compositore (Anna Simboli)

Mercoledì 10

  • (orario da stabilire) Classe aperta di Basso continuo (Sandro Rancitelli)
  • 15,00-17,00 Classe aperta di Liuto (Marco Pesci)
  • 15,00-18,00 Classe aperta di Traversiere (Luigi Tufano)

Giovedì 11

  • 10,00-13,00 Concerto-conferenza  “L’ART DE TOUCHER LE CLAVECIN” di Francois Couperin nel III Centenario dalla pubblicazione a stampa (1716/17 – 2016/17)(Massimo Salcito)
  • 14,30-17,30 Seminario “La Notazione Mensurale tra Medioevo e Rinascimento” (Barbara Filippi)

da Martedì 9 a Sabato 13

  • Atelier di Orchestra Barocca. Concerto Finale Sabato 13 ore 18,30 (Giorgio Matteoli)

La partecipazione a tutte le attività della SdMA è gratuita per tutti. 

Per gli studenti del Conservatorio la frequenza ai seminari ed all’Atelier di Orchestra Barocca darà diritto, su richiesta, al riconoscimento di Crediti Formativi.

Per informazioni ed iscrizioni: eventi@consaq.it


Categories: Dance

All’Opera con Filosofia – “Trittico di balletti Robbins/Preljocaj/Ekman”

Il Teatro della Memoria - 7 April 2017 - 11:58am

Per il ciclo di conferenze, organizzato dall’Università Roma Tre e dal Teatro dell’Opera di Roma, Francesca Falcone ha presentato il programma agli studenti delle Scuole Secondarie

clicca sull’immagine per scaricare la locandina

Il progetto All’Opera con Filosofia – realizzato dal Dipartimento Didattica e Formazione della Fondazione Teatro dell’Opera di Roma  in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma Tre, Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo (corso di laurea DAMS – Storia del melodramma) e con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – D.G. per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione – intende diffondere la cultura operistica tra i giovani tramite un ciclo di conferenze e dibattiti durante i quali vengono approfonditi motivi e tematiche presenti nei titoli in cartellone al Teatro dell’Opera. Grazie all’intervento di autorevoli docenti e personalità di spicco nel panorama musicale, gli studenti arrivano a conoscere la storia e il pensiero musicale e filosofico alla base delle opere, oltre ad avvicinarsi alla filosofia e all’estetica della musica. Agli incontri segue la visione di uno spettacolo o di una prova generale delle produzioni analizzate nel corso della rassegna.

Si sono già svolti due appuntamenti, uno a Novembre 2016 tenuto da Quirino Principe che ha introdotto alla visione dell’opera Tristan und Isolde di Richard Wagner, l’altro il 6 Febbraio 2017 su La Bella Addormentata di Pëtr Il’ič Čajkovskij tenuto da Claudia Celi (Accademia Nazionale di Danza) e introdotto dal Prof. Luca Aversano (Roma Tre), curatore del progetto assieme alla D.ssa Nunzia Nigro (Opera di Roma). Le foto di questo incontro sono a questo link.

Lunedì 27 Marzo Francesca Falcone (Accademia Nazionale di Danza) ha introdotto il Trittico di balletti Robbins/Preljocaj/Ekman presentando i tre autori e le loro coreografie in programma: Jerome Robbins con The Concert del 1956, Angelin Preljocaj con Annonciation del 1995 e Alexander Ekman con Cacti del 2010. Qui sotto alcune fotografie dell’incontro scattate da Andrea Toschi.

Il ciclo prosegue nei prossimi mesi con i seguenti appuntamenti:

  • Venerdì 7 aprile – Andrea Chénier di Umberto Giordano – relatore Giordana Fiori (Università di Roma Tor Vergata)
  • Martedì 2 Maggio – Lulu di Alban Berg – relatore Antonio Rostagno (Università di Roma La Sapienza)

Prenotazioni e informazioni: dipartimento.didattica@operaroma.it
Tel. 06 48160/528 oppure 243 – pagina web: www.operaroma.it


Categories: Dance

“IOOI” di Giacomo Della Marina per Resid’AND 2016/17

Il Teatro della Memoria - 5 April 2017 - 6:24pm
Performance dimostrativa del 4° modulo della serie di residenze presso l’Accademia Nazionale di Danza, abbinata a due coreografie composte dagli allievi

Riportiamo il comunicato stampa ufficiale dell’AND:

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA
Istituto Superiore di Studi Coreutici

Resid’AND 2016/2017 all’Accademia Nazionale di Danza
Il 7 aprile arriva Giacomo Della Marina

Prosegue all’Accademia Nazionale di Danza RESID’AND edizione 2016/2017, progetto pilota nato con lo scopo di far dialogare AND, unico Istituto italiano di Alta Formazione Coreutica, con la danza indipendente, selezionando alcuni tra i coreografi più interessanti del panorama della danza contemporanea nazionale e internazionale. Sei gli artisti prescelti quest’anno ai quali è stato chiesto di lavorare in residenza presso l’Accademia con gli studenti dei Trienni di Danza Contemporanea e di presentare, al termine del lavoro fatto, una coreografia con protagonisti gli stessi studenti.

Dopo Nicoletta Cabassi, Erika Maria Silgoner  ed Enrico Paglialunga, arriva GIACOMO DELLA MARINA che porterà in scena,  il 7 aprile alle 19,30 nel Teatro Ruskaja.  il lavoro svolto all’Accademia con gli studenti danzatori del secondo Triennio di Danza Contemporanea sez B.

Lo spettacolo si compone di tre coreografie. La prima parte è una composizione della studentessa Giulia Bean, del secondo Biennio di Coreografia, la seconda di un assolo creato e interpretato dal diplomando del terzo Triennio di Danza Contemporanea Carmine Caruso, in occasione della piattaforma coreografica “Emerging Choreographer Series 2017” di New York. La serata si concluderà nella seconda parte con l’opera del coreografo in residenza Giacomo Della Marina.

Il programma del 7 aprile

PRIMA PARTE

Sc(h)ordare
Coreografia: Giulia Bean
Musica: Antonio Vivaldi, Concerto per Violino scordato in si minore, RV 353
Interpreti: Giulia Bean, Vittoria Guarracino, Michela Tartaglia
Luci: Stefano Pirandello

La coreografia è uno studio nato da una ricerca semantica sulla parola“scordare” e i suoi significati. Il primo, quello più noto e usato, indica il dimenticarsi un qualcosa, letteralmente dal latino “togliere dal cuore”. Il secondo è la scordatura dal punto di vista musicale. Cosa succede se alteriamo una sola corda di uno strumento accordato? Saremo capaci di usare lo stesso strumento ma creeremo nuove sonorità e ambienti totalmente differenti.

Il lavoro esplora in che modo il corpo può “scordare” con entrambi i significati, cambiando continuamente ma rimanendo perpetuamente simile al passato.

High tide – Alta marea
Coreografia: Carmine Caruso
Musica: Max Richter, “November”, editing di Quentin Chiapetta
Interpreti: Carmine Caruso
Luci: Stefano Pirandello

La coreografia è stata creata a New York in occasione della piattaforma coreografica “Emerging Choreographer Series 2017” sotto la direzione di Mare Nostrum Elements, ed andata in scena il 27 e 28 Febbraio 2017 presso il La Guardia Performing Arts Center di New York  (Long Island). [N.D.R.: per informazioni complete sulla prima di questa performance guarda sul nostro blog a questo link.]

Simbolo di ogni energia inconscia, il mare è lo specchio nel quale l’Uomo rivela la sua essenza. Il mare è misterioso quanto sconosciuto: quella parte sotto l’iceberg alla quale vale sempre la pena ritornare, per riscoprire.

“High tide” (Alta marea) offre uno sguardo più vicino alla relazione tra il Mare e l’Uomo. Un’anima inquieta trova se stesso cercando fra le sue radici più profonde, cercando un equilibrio primordiale nel tentativo di riconnettersi con il suo vero sé. Attraverso un processo di purificazione e di empatia profonda con questo elemento, troverà la forza e la sicurezza che darà forma alla sua vita. Sarà capace di gestire questa nuova scoperta?

SECONDA PARTE

IOOI
Coreografia: Giacomo Della Marina  in collaborazione con i danzatori
Assistente alla coreografia: Fabio Caputo
Musiche: autori vari arrangiate da Alessio Ciborio Gioffredi CYB
Interpreti e voci: gli studenti del secondo Triennio di Danza Contemporanea sez. B – Lara Caliendo,
Eulalia Di Pietro, Andrea Gallina, Irene Insogna, Clarissa Limongi, Ma Yi, Alessandro Manco, Federica Micheletti, Maria Sole Montacci, Giulia Panza, Beatrice Parisi, Samantha Peloso, Gaia Rasulo, Aurora Ventruto, Sara Zanetti, Veronica Francesca Zinnari
Luci: Stefano Pirandello
Costumi: Giacomo Della Marina
Referente per l’AND: Elisabet Sjostrom

L’individuo e’ uno. In quanto solo, ha caratteristiche uniche e singolari che lo differenziamo da tutti gli altri esseri della stessa specie. Nasce e si sviluppa formando la sua propria identità che non e’ ripetibile o riproducibile.

La definizione di individuo varia a seconda del contesto di riferimento.

In tutti i contesti, tuttavia, permane il concetto di unicità.

La collezioni di individui in luoghi, spazi, situazioni determina un gruppo. Il gruppo ha una specifica forza che e’ determinata dalla presenza di molteplici diversità.

Al suo interno il singolo individuo apporta e contribuisce al modificare delle dinamiche, all’ evoluzione e alla trasformazione di una situazione di partenza. Nessuna dinamica nell’ evoluzione e’ riproducibile. Il moto e il perpetuo cambiamento del gruppo sono l’unica costante.

L’incontro crea dinamica, relazioni, sensazioni, desiderio e distacco.

Questi elementi creano un architettura sociale, spaziale e temporale e sollecitano reazioni a catena.

L’individualità scatena un costante apporto di informazioni che alimentano un costante cambiamento. L’individuo si trasforma e assieme ad esso si trasforma lo spazio che lo circonda. Moto dello spazio che crea spazio. Rilevanza della consapevolezza dell’io.

Al termine dello spettacolo il coreografo Giacomo Della Marina, accompagnato dai danzatori del II Triennio di Danza Contemporanea sez. B, incontrerà il pubblico per la presentazione e la discussione dell’opera rappresentata e del lavoro svolto.

GIACOMO DELLA MARINA

Giacomo Della Marina e’ un danzatore, insegnante e coreografo di Gemona del Friuli (UD). Si laurea in Lingue e Letterature Straniere presso l’ Università degli Studi di Padova nel 2004.

Nel 2008 consegue la laurea triennale in danza presso la Rotterdam Dance Academy CODARTS (NL).

Dal 2008 al 2010 balla presso la compagnia De Stilte (NL).

Dal 2010 danza in coreografie di W. Forsythe (USA, DE), N. Duato (SP), J. Gallagher (USA), K. Kanstrup (DK), G. Skrela (CA), J. Timmermans (NL), G. Maiorino (IT), M. Schumacher (USA), T. Stuart (NL), S. Van der Put (NL), S. Gillen (USA), D. Desnoyes (ca), S. Ulrickson (USA), N. Horecna (SK), K. Rosenberg (NL/IL), I. Galili (IL). 

Lavora in produzioni dirette da registi quali P. Audi, D. Alden, B. Kosky, L. Pelly, A. Ollé, A. Breth, C. Loy.

Nel 2012 porta il suo solo What then if about a Lucky Trimmer a Berlino.

A settembre 2016 coreografa Manon Lescaut per la regia di A. Breth presso l’Opera Nazionale Olandese.

Dal 2013 e’ direttore artistico di  OpenFlr – Summer Choreographic Residency a Firenze.

Dal 2011 insegna presso il Laboratorio Internazionale della Comunicazione organizzato dall’Universita’ Cattolica di Milano e dall’Universita’ degli Studi di Udine.

Insegna danza moderna e improvvisazione a Cracovia, Rotterdam, Padova e Firenze e movimento per i cantanti d’opera presso il master della Dutch National Opera Academy ad Amsterdam.

Raffaella Tramontano
Ufficio Stampa Accademia Nazionale di Danza
mob +39 392 8860966
mail raffaella.tramontano@gmail.com

 

Roma 4 Aprile 2017

Teatro Ruskaja – Largo Arrigo VII, 5 – Roma
Venerdì 7 aprile 2017 – ore 19,30
Ingresso libero fino a esaurimento posti


Categories: Dance

Travestimenti bachiani all’Argentina

Il Teatro della Memoria - 4 April 2017 - 8:35pm
Per la stagione da camera della Filarmonica Romana, un concerto con Enrico Gatti e Rinaldo Alessandrini

Il concerto dell’Accademia Filarmonica Romana in cartellone il prossimo Giovedì 6 Aprile vede due nomi ben noti al pubblico italiano in un concerto speciale dedicato interamente alle musiche di Johann Sebastian Bach. Il clavicembalista Rinaldo Alessandrini e il violinista Enrico Gatti presentano infatti – con il titolo Crossdressing Bach – un interessante gioco di rimandi fra brani originali e trascrizioni, alcune operate dal compositore stesso. Il programma vede, fra le altre, le sonate per viola da gamba BWV 1028 e BWV 1029 trascritte per violino, la sonata per clavicembalo BWV 964 (rielaborazione di Bach dalla BWV 1003 per violino solo), la partita per flauto solo BWV 964 eseguita al violino (scelta giustificata dall’ipotesi che questa partita sia a sua volta una trascrizione da un originale per violino).

Giovedì 6 Aprile 2017 – ore 21,00
Teatro Argentina – l.go di Torre Argentina 52 – Roma

Per gli iscritti a questo blog o alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria sono disponibili biglietti scontati: Platea Euro 18,00 anziché 25,00; Palco di platea, I e II ordine Euro 12,50 anziché 18,00; Palco di III,IV e V ordine Euro 9,50 anziché 13,50.È necessaria la prenotazione telefonica al n. 06-3201752 oppure via e-mail a: promozione@filarmonicaromana.org


Categories: Dance

I quartetti parigini di Telemann al Gonfalone

Il Teatro della Memoria - 3 April 2017 - 10:48am
Concerto con strumenti storici dell’ensemble Aliusmodum

Per la stagione dell’Oratorio del Gonfalone, il prossimo Giovedì 6 Aprile sarà in scena l’Ensemble Aliusmodum in un concerto interamente dedicato a Georg Philipp Telemann. Il programma comprende due dei cosiddetti Quartetti Parigini (il n. 1 TWV 43:D3 in Re Maggiore il n. 6 TWV 43:e4 in mi minore) più la Sonata per viola da gamba e basso continuo TWV 41:e5 in mi minore e la Sonata per flauto traversiere e basso continuo TWV 41:h4 in si minore. In quest’occasione l’ensemble sarà composto da Pierluigi Tabachin (flauto traversiere),  Paolo Perrone (violino barocco), Diego Roncalli, (viola da gamba) e Cipriana Smarandescu (clavicembalo).

Giovedì 6 Aprile 2017 – ore 21.00
Oratorio del Gonfalone – via del Gonfalone 32/A – Roma
tel.: 06.6875952 (lun.-ven.ore 9:30-17)
info@oratoriogonfalone.eu – www.oratoriogonfalone.eu

In occasione dei concerti della stagione saranno disponibili biglietti scontati (a €15 invece che €20) per gli iscritti al Blog e alla Pagina Facebook de Il Teatro della Memoria. Per ricevere il coupon da presentare al botteghino potete scriverci a questo indirizzo: info@teatrodellamemoria.org.


Categories: Dance

A Cosenza la III Settimana della Musica antica

Il Teatro della Memoria - 29 March 2017 - 5:06pm
Dal 3 all’8 Aprile spettacoli, masterclass, seminari e concerti organizzati dal Dipartimento di Musica antica del Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” 

 

clicca per scaricare la locandina

Riportiamo il comunicato stampa diffuso dal Conservatorio di Musica “Stanislao Giacomantonio”:

TERZA SETTIMANA DI MUSICA ANTICA
COSENZA 3-8 APRILE 2017

3 APRILE 2017
ORE 9.30  CASA DELLA MUSICA
PRESENTAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI MUSICA ANTICA
“ Le città della musica nel ‘600 italiano”
Spettacolo per le scuole e seminario introduttivo allo strumento storico

ORE 20.30 CASA DELLA MUSICA
“Se i sospiri interrotti”. Viaggio tra le pene d’amore
Anna Simboli (soprano)  Luciana Elizondo (viola da gamba),  Ugo Di Giovanni (liuto)
Concerto

4 e 5 APRILE 2017     15.00 – 19.00
AULA MAGNA DEL CONSERVATORIO
“Il repertorio del XVI, XVII e XVIII secolo eseguito sulla chitarra”
Master class del M° Ugo Di Giovanni

5 APRILE 2017    9.00- 13.00
AULA MAGNA DEL CONSERVATORIO
“Novi concenti et novi affetti”: musica e poesia nell’opera di Claudio Monteverdi
Seminario del M° Mara Lacchè

6 APRILE 2017  9.00 -13.00    15.00-19.00
AULA MAGNA DEL CONSERVATORIO
“L’ OPERA BUFFA NAPOLETANA”
Masterclass del M° Dinko Fabris

7 APRILE 2017  9.00 – 13.00
AULA MAGNA DEL CONSERVATORIO
“I concerti napoletani per strumenti a fiato”
Seminario del M° Tommaso Rossi

ORE 20.30 CASA DELLA MUSICA
La Serva Padrona e Concerti napoletani per fiati
Concerto scenico a  cura del Settore dipartimentale di Musica antica in collaborazione con il dipartimento di Canto e Teatro musicale

8 APRILE 2017    15.00 – 19.00
AULA MAGNA DEL CONSERVATORIO
“LA VIOLA DA BRACCIO NELLA STORIA”
Seminario del M° Emanuele Marcante

Informazioni e iscrizioni
e-mail: rosannaposarelli@gmail.com
Tel. +039 0984/76627-709024


Categories: Dance

L’ Ensemble L’Astrée alla Filarmonica Romana

Il Teatro della Memoria - 28 March 2017 - 6:09pm
Al Teatro Argentina un programma dedicato a Vivaldi con varie cantate e Le quattro stagioni 

Per la stagione di musica da camera dell’Accademia Filarmonica Romana presso il Teatro Argentina è in cartellone il prossimo Giovedì 30 Marzo un concerto con L’Astrée, il gruppo cameristico specializzato nell’esecuzione storicamente informata della musica dei secoli XVII-XVIII, nato nell’ambito dell’Academia Montis Regalis. Il programma della serata, interamente dedicata ad Antonio Vivaldi, comprende – oltre ai notissimi concerti per violino Le quattro stagioni dall’Op. 8 – le cantate “Lungi del vago volto” RV 680, “Amore hai vinto” RV 683, “Alla caccia” RV670 e “Fonti del pianto” RV 656. I solisti saranno Stéphanie Varnerin (soprano), Alessandro Giangrande (controtenore) e Francesco D’Orazio (violino).

Giovedì 30 Marzo 2017 – ore 21,00
Teatro Argentina – l.go di Torre Argentina 52 – Roma

Per gli iscritti a questo blog o alla pagina Facebook de Il Teatro della Memoria sono disponibili biglietti scontati: Platea Euro 18,00 anziché 25,00; Palco di platea, I e II ordine Euro 12,50 anziché 18,00; Palco di III,IV e V ordine Euro 9,50 anziché 13,50.È necessaria la prenotazione telefonica al n. 06-3201752 oppure via e-mail a: promozione@filarmonicaromana.org


Categories: Dance

Settimana della musica antica e popolare a Campobasso

Il Teatro della Memoria - 27 March 2017 - 4:30pm
Al Conservatorio “Perosi” in programma un concerto e seminari di musica e danza Dal 28 Marzo al 1° Aprile prossimi il Conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso organizza una Settimana della musica antica e popolare con la partecipazione di esperti di varie discipline, dall’oboe barocco alla danza di corte italiana e francese dal XV al XVII secolo, dalla viola da gamba alla danza tradizionale dell’Italia meridionale.

Il programma dell’evento, coordinato dalla Prof.ssa Luigia Berti, prevede i seguenti appuntamenti:

  • Martedì 28 Marzo (orario 9.00-12.00 e 13.00-17.30) – Introduzione all’oboe barocco. Docente: Fabio D’Onofrio con la collaborazione di Andreina Di Girolamo (clavicembalo) e Carlo Pelliccione (contrabbasso)
  • Mercoledì 29 Marzo (orario 9.00-12.00 e 14.00-19.00)  Suoni e balli della tradizione dell’Italia meridionale. Docente: Franca Tarantino
  • Giovedì 30 Marzo (orario 15.00-18.00) La Viola da Gamba. Storia e repertorio. Docente: Roberto De Santis con la collaborazione di Andreina Di Girolamo (clavicembalo)
  • Venerdì 31 Marzo e Sabato 1 Aprile (orario 10.00-19.00)  – Varie Sorte De Balli da Sonare. Docente: Claudia Celi
    Venerdì: Danze di corte italiane fra ‘400 e ‘500
    Sabato: La Danza francese dell’epoca barocca
  • Venerdì 31 Marzo (ore 18.00) Symphoniae concerto con Christian Di Fiore (zampogna e organetto), Pasquale Franciosa (oboe e ciaramella), Francesco Loffredi (organetto) e Angelo Botticella (contrabbasso).

Per informazioni: info@conservatorioperosi.it – Tel.: 0874-80091


Categories: Dance

A Cosenza bando per strumentisti barocchi

Il Teatro della Memoria - 23 March 2017 - 3:46pm
Il Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” seleziona suonatori di Fagotto e di Contrabbasso per contratti occasionali nell’orchestra barocca

Sul sito del Conservatorio di Musica “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza è stata annunciata la procedura per il conferimento di contratti prestazione d’opera occasionale per strumentisti d’orchestra esterni a supporto dell’orchestra barocca del Conservatorio. I ruoli indicati nel bando sono:

  • Fagotto barocco – prima parte e/o Fila
  • Contrabbasso barocco – prima parte e/o Fila

Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei requisiti generali per l’ammissione al pubblico impiego, il possesso del Diploma Accademico specifico (anche di previgente ordinamento) e un curriculum artistico professionale specifico.

Le informazioni dettagliate sono reperibili sul bando ufficiale; i moduli possono essere scaricati dalla pagina web del conservatorio. Il termine di scadenza delle domande è il 1° Aprile 2017.


Categories: Dance